• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Sara Rotondi | 10.01.2013 13:30 CET

Angelino Alfano  e il "patto scellerato" tra  il Professore e il segretario del Pd. Su Avvenire, il segretario del Pdl critica aspramente la futura intesa tra Mario Monti e Pier Luigi Bersani dopo il voto: "Denunceremo agli italiani - afferma Alfano - il patto scellerato. La sinistra concederà molto alla politica economica del professore. E in cambio Monti e la sua coalizione si piegheranno all'agenda zapaterista che proverà a imporre Vendola. Sarebbe un'assurda beffa".

Seguici su Facebook

Berlusconi da Santoro: si scommette sull'abbandono in diretta tv

E sull'alleanza, promette battaglia: "Ci opporremo a un patto che fa male al Paese. A un patto di potere. A un'intesa moralmente inaccettabile perché fondata sulle poltrone e non sulla politica", dice ancora Alfano. "Io punto a vincere, credo e lavoro per la vittoria. Monti si candida solo per governare con Bersani". Per poi presagire una previsione: "Noi siamo significativamente sopra il 30 e loro significativamente sotto il 40. Siamo separati da pochi punti".

"Il grande iceberg dell'elettorato alternativo alla sinistra - spiega Alfano  - si sta sciogliendo e per febbraio i voti saranno tornati. Berlusconi è un maestro nelle rimonte e l'area che si è consolidata attorno a Monti e a Casini non convincerà mai chi ha votato per noi. Vedrà: chi è rimasto deluso e si è rifugiato nell'astensione tornerà a votare Pdl".

Leggi anche:

Elezioni, tornano Bossi e Calderoli

Pdl-lega: la coppia dei "disperati"

"Se non avessimo approvato l'Imu mi avrebbero messo al muro"

Pierferdinando Casini
(Foto: Reuters / )
Oggi l'incontro con Monti
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci