• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 14.01.2013 19:45 CET

"Che gli italiani possano credere a certe parole pronunciate da quella bocca mi fa venire in mente i topini incantanti dal pifferaio magico". Mario Monti si è espresso così, ospite di Porta a Porta, a proposito del suo predecessore. Parla ormai da politico navigato. "E' uno che ha già illuso gli italiani tre volte. La prima volta mi sono fatto illudere anch'io" spiega Monti, sottolineando di averlo votato nel 1994.

Seguici su Facebook

"Non sarebbe in grado di tenere sotto controllo lo spread perché non é credibile nè creduto sul piano internazionale. Ammiccando all'evasore fiscale ogni sua proposta di riordino sarebbe rimandata alle calende greche".

Ripete il concetto di aver salvato il Paese. "Diventato premier non ero sicuro che un anno dopo l'Italia sarebbe stata salva dal punto di vista finanziario. Che sia successo è frutto della responsabilità con cui i cittadini hanno accettato una cura dura. Ma la situazione sarebbe più grave se l'Italia fosse saltata come la Grecia. Il Paese non può continuare così: il disagio delle famiglie, delle donne, dei giovani, del Sud, è troppo grande. Per questo bisogna cambiare il rapporto tra politica e cittadini".

I predecessori: "Voglio parlare chiaro: se prendiamo gli anni dal 2001 al 2011 abbiamo avuto 8 anni di governo Berlusconi, due di Prodi, un anno di tecnici. Si è arrivati ai tecnici perché la situazione era molto precaria perché chi aveva governato non aveva fatto le riforme necessarie per rendere l'italia competitiva, visto che prevalevano gli interessi delle strutture e degli apparati e non quelli dei cittadini".

Le tasse. "Berlusconi è il principale responsabile dell'alto livello delle tasse oggi. Per abbassarle ci vuole credibilità. Andate a vedere il sito pagellapolitica.it in cui viene calcolato il tasso di veridicità delle dichiarazioni dei politici. Inchioda tutti noi alle nostre dichiarazioni: Monti all'89%, Bersani 73%, Berlusconi 51%, Grillo 44%. La pressione fiscale deve diminuire, i governi succeduti in questi anni l'hanno aumentata troppo. Assolutamente non penso ad un'imposta patrimoniale. Abbassare l'Imu, ma senza giravolte".

Bersani e un anno di governo: "Gli avversari mi criticano? Mi hanno dato un bel piedistallo di impopolarità. Mi trovo in una situazione curiosa perché non ho mai fatto parte di un partito ma sono l'italiano che ha governato di più, 10 anni in Europa e un anno in Italia nella situazione più difficile. Bersani? E' convinto di essere il prossimo presidente del Consiglio. Una convinzione legittima e non inverosimile, secondo i sondaggi. I conti? Lo rassicuro, non c'è polvere sotto il tappeto"

Mario Monti.
(Foto: Reuters / Alessandro Bianchi)
Il presidente del Consiglio, Mario Monti.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci