• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 15.01.2013 18:40 CET

Una grande operazione della Polizia e della Guardia di Finanza coordinata dalle Procure di Catania e Firenze, insieme alla Dna, ha portato all'arresto di 55 persone accusate di traffico di esseri umani. Oltre ad esponenti di due organizzazioni criminali somale in manette sono finiti anche un mediatore culturale presso l'Ambasciata italiana di Nairobi e un collaboratore del World Food Program.

Seguici su Facebook

Le accuse che vengono mosse a tutti gli arrestati sono quelle, a avario titolo, di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina, di contraffazione di documenti, esercizio abusivo dell'attività finanziaria, riciclaggio e di altri reati. I migranti provenivano dall'area del Corno d'Africa e venivano diretti, attraverso l'Italia, verso il Nord Europa.

Secondo le indagini le organizzazioni criminali erano operative e radicate in Italia, Kenya e Libia. L'organizzazione dirigeva il flusso dei migranti verso Malta e la Grecia per poi trasferirli in Italia in alcune basi logistiche rintracciate in diverse città come Roma, Milano, Torino, Firenze, Prato, Bergamo, Cuneo e Napoli; città strategiche per la loro vicinanza agli aeroporti che collegano le principali capitali d'Europa.

In queste basi logistiche venivano distribuiti i falsi documenti e tutti venivano convogliati nei paesi del Nord Europa come Olanda, Francia, Danimarca, Regno Unito ma soprattutto Norvegia, Svezia e Finlandia. Era proprio Hussein Mohamed Abdurahman, il mediatore culturale presso l'Ambasciata italiana, il riferimento per i visti d'ingresso nel nostro territorio nazionale. Oltre a queste 55 persone sono state denunciate a piede libero altre 23 persone con l'accusa di aver agevolato le attività illecite dell'organizzazione. Il giro d'affari è stato stimato in circa 25 milioni di euro l'anno. 

immigrati tunisini
(Foto: REUTERS / antonio Parrinello)
Migranti
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci