• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di David Pascucci | 17.01.2013 09:24 CET

Dopo quasi un anno da quel 15 marzo 2012 in cui l'Fmi concesse la seconda tranche di prestiti alla Grecia con un primo esborso da 1,6 miliardi, viene approvata la terza tranche di aiuti su un pacchetto di prestiti pari a 28 miliardi complessivi fino al febbraio 2016 con 15 review. Fino ad ora, per la Grecia sono stati sborsati 4,9 miliardi di euro ai quali si vanno ad aggiungere circa 3,2 miliardi di euro della nuova tranche. 

Seguici su Facebook

In via di approvazione anche la tranche di aiuti per il Portogallo, circa 1 miliardo di euro che fanno arrivare l'Fmi all'80% degli esborsi previsti. In Portogallo il rapporto deficit/pil è al 5% e la situazione diventa sempre più "gestibile" in un paese che prova a risalire dagli abissi. 

L'Europa sta dimostrando ai paesi extra-europei la volontà di aiutare i paesi in difficoltà al fine di stabilizzare la situazione economica ed allentare le tensioni sui debiti. Questa volontà viene però pagata a caro prezzo dai cittadini greci e portoghesi che saranno costretti ad aumenti della tasse e a tagli della spesa per dover ripagare gli aiuti/prestiti. 

 

 

Grecia
(Foto: Reuters/John Kolesidis / )
Repertorio - A Greek presidential guard hoists the Greek flag in front of the Parthenon temple at the Acropolis hill in Athens October 3, 2010.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci