• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Dario Saltari | 18.01.2013 17:47 CET

Continua a preoccupare la delicatissima situazione in Algeria dove un gruppo di terroristi affiliato ad al Qaeda ha preso in ostaggio centinaia di persone tra cui ben 60 stranieri presso l'impianto gasifero di In Amenas. Tra questi ci sarebbero americani, britannici, norvegesi e francesi ma, con ogni probabilità, non italiani.

Seguici su Facebook

L'Algeria ha circondato il sito con il proprio esercito ed avrebbe iniziato oggi la seconda operazione militare volta a liberare questi ostaggi dopo che l'ultima è finita in tragedia con la morte di ben 30 ostaggi, di cui 7 stranieri. L'operazione, tuttavia, avrebbe comunque portato alla liberazione di 650 ostaggi di cui 573 algerini e circa la metà dei 132 stranieri rapiti.

Nonostante ciò i numeri, in questa fase, sono da prendere con le molle dato che le informazioni che arrivano dall'Algeria sono confusionarie e molte volte contraddittorie.

Secondo l'agenzia di stampa mauritana Ani, che cita un portavoce del gruppo terrorista, i rapitori avrebbero chiesto, in cambio del rilascio degli ostaggi americani (di cui non si precisa il numero), la liberazione di alcuni terroristi di al Qaeda attualmente rinchiusi negli Stati Uniti, tra cui uno coinvolto negli attentati alle torri gemelle dell'11 Settembre 2001.

Secondo la agenzia di stampa Reuters quest'ultimi sarebbero il pakistano Aafia Siddiqui e l'egiziano Omar Abdel-Rahman, detto lo "sceicco cieco".

Secondo la Ani, inoltre, Mokhtar Belmokhtar, secondo alcuni il leader del gruppo terroristico algerino, avrebbe intavolato una trattativa con il governo di Parigi e di Algeri con la finalità di porre fine all'intervento militare francese nell'Azawad, nel Mali settentrionale.

Fonti: Reuters, Al Jazeera, RT

Algeria
(Foto: Reuters / )
L'impianto gasifero di In Amenas, Algeria.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci