• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Emiliano Ragoni | 20.01.2013 20:05 CET

 

Ruzzle
Ruzzle

 

Seguici su Facebook

La piattaforma mobile si può dire che ha quasi superato le console. Il mercato dietro alle applicazioni per iOS, Android, Windows Phone e BB OS è in salute e in continua e costante crescita. Un esempio su tutti è lo strepitoso successo del gioco Angry Birds. La moda del momento si chiama invece Ruzzle, gioco disponibile su Facebook, smartphone e tablet che sta letteralmente facendo impazzire il mondo, compresi i vip. 

Atari addio, il colosso dei videogames verso la bancarotta 

Un'idea che ancora una volta proviene dai paesi nordici, Svezia per la precisione. Ruzzle è un social game sviluppato dalla MAG Interactive, software house fondata nel 2010. Fin da quando è stato lanciato il successo è stato globale. Ruzzle è un game di parole a turni, veloce e intrigante, ispirato al gioco da tavolo Boggle. In pratica sullo schermo compare una griglia di lettere da collegare per formare quante più parole possibili; l'utente ha a disposizione due minuti per sfidare in tempo reale amici o altri utenti casuali.

La creatura dei ragazzi di MAG Interactive è stata scaricata da oltre 11 milioni di persone in 100 Paesi nel mondo e l'app su Facebook ha più di 5 milioni di utenti unici mensili. Attualmente si parla di 18 milioni di giocatori totali. L'Italia in particolare è completamente impazzita per Ruzzle. Proprio da questa "pazzia" è nata l'idea di realizzare un Quiz TV condotto da Gerry Scotti.

Il popolare conduttore TV in un'intervista a TgCom24 ha rivelato: "Abbiamo già contattato la società che produce Ruzzle per trasformarlo in un nuovo format. In questo periodo in cui l'idiozia pare dominare, un gioco che usa le parole non può che fare bene a tutti".

Gerry ha confessato di non essere molto affascinato dalla vita virtuale, preferendo parlare dal vivo con la gente, guardandola in faccia, però questo gioco l'ha conquistato: "Assomiglia maledettamente ai miei due giochi del cuore: i cruciverba e il quiz televisivo 'Paroliamo'. Penso che si possa sviluppare in tv, per questo sto già lavorando al progetto. Potrebbe diventare una gara a due o a quattro concorrenti, vediamo".

[Via: Panorama]

 

 

 

Ruzzle
Ruzzle
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci