• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Emiliano Ragoni | 22.01.2013 16:57 CET

Ieri avemato anticipato che oggi 22 Gennaio sarebbe avvenuto il sorteggio delle prove scritte del concorso a posti e cattedre. Tutto come da programma. Alle ore 11.30 sono stati estratti gli elenchi dei presidenti, dei commissari, dei componenti aggregati delle commissioni regionali e naturalmente delle prove scritte. Le tecnologie hanno assunto un ruolo determinante nello svolgimento di procedure concorsuali consentendo di realizzare un notevole risparmio di risorse e tempo e garantendo così efficienza e trasparenza.

Seguici su Facebook

Concorso scuola, accolto ricorso Anief contro la soglia 35/50 della prova preselettiva 

Concorso scuola, i precari siciliani insorgono: "Troppe le ombre sul concorso, fermatelo!" 

Le estrazioni sono avvenute utilizzando un sistema automatico governato da un algoritmo di generazione casuale di sequenze numeriche che garantisce l'imparzialità di tutte le operazioni. Il processo è stato avviato con un "clic" dal presidente della Corte dei Conti Luigi Giampaolino alla presenza del Ministro Francesco Profumo. 

ESTRAZIONE PROVE SCRITTE. L'estrazione delle prove avviene in più fasi. Innanzitutto è importante chiarire che le prove sono state costruite da un esperto per ogni disciplina all'interno di un ambiente protetto a cui solo lui poteva accedere. Per ogni classe di concorso sono stati realizzati 3 pacchetti da 4 quesiti o da 3 a seconda della classe di concorso. Nel sistema ciascun pacchetto è numerato da 1 a 3. Nella prima fase viene attribuita una lettera a ciascuno dei 3 pacchetti attraverso un algoritmo di generazione casuale di sequenze numeriche. Il file del risultato dell'estrazione, opportunamente cifrato, viene consegnato, subito dopo l'estrazione, al nucleo dei carabinieri del MIUR che lo custodirà in vista della costruzione del plico telematico.

IL PLICO TELEMATICO. Il plico telematico, procedura già utilizzata per la maturità 2012, potrà essere aperto con la combinazione di 2 password. La prima (chiave individuale) verrà consegnata al responsabile di ciascuna scuola sede di esame. La  seconda (chiave pubblica) verrà comunicata il giorno stesso della prova, 15 minuti prima dell'inizio.

ESTRAZIONE COMMISSIONI. Tutti i candidati che si sono proposti come presidenti o come componenti per ciascuna classe di concorso, risultati in possesso dei requisiti richiesti dalla relativa ordinanza del Miur, sono estratti utilizzando lo stesso algoritmo. Questa procedura consentirà la costituzione delle commissioni su base automatizzata garantendo la massima trasparenza. Gli elenchi sorteggiati, in formato digitale, vengono consegnati, su opportuno supporto, al nucleo dei carabinieri del Miur. Quest'operazione si svolge secondo le stesse modalità delle comunicazioni avvenute per le prove pre-selettive del concorso 17 e 18 dicembre. In quell'occasione il Ministero è riuscito infatti a fornire in tempi rapidissimi dati e informazioni sull'andamento delle prove, in assoluta trasparenza.

LE PROVE SCRITTE. Le prove scritte del concorso a posti e cattedre si svolgeranno a partire dall'11 febbraio fino al  21 dello stesso mese, dalle ore 8.00 per la sessione antimeridiana e alle ore 14.00 per la sessione pomeridiana. Le prove avranno luogo presso istituzioni scolastiche site nei capoluoghi di Regione. La prova scritta avrà la durata di 2 ore e trenta minuti e si articolerà in 4 quesiti a risposta aperta.

La prova scritta relativa all'insegnamento di discipline scientifiche e tecnicopratiche (A020, A033, A034, A038, A049, A059, A060 e C430) - che prevede anche l'espletamento di una ulteriore prova successiva di laboratorio - nonché le prove scritte relative all'insegnamento di discipline artistiche (ambito 01: classi A025/A028) - che prevede anche l'espletamento di una ulteriore prova pratica successiva - avranno la durata di 2 ore e si articoleranno in 3 quesiti a risposta aperta.

I NUMERI. Sono 11.542 i posti e le cattedre disponibili. Hanno superato la prova pre-selettiva 88.610 candidati, ovvero il 33,5%. Le regioni con le maggiori percentuali di successo, dove è stata superata la soglia del 40%, sono: la Toscana (44,3%), il Piemonte (41,7%), la Lombardia (41,3%), la Liguria (il 40,3%). Quelle con le percentuali più basse invece sono: la Calabria (20,8%), il Molise (21,3%), la Basilicata (22,5%).

La percentuale di ammissione dei candidati, al di sopra del 30% è in linea con le aspettative. Il test ha rappresentato infatti un passaggio preliminare per la definizione della platea concorsuale, così come avviene in tutti i concorsi pubblici, nazionali ed internazionali, a prescindere dalle figure professionali. Alle successive prove scritte e orali spetterà invece la valutazione delle conoscenze professionali più specifiche.

PROSSIMA FASE DEL CONCORSO: LA PROVA ORALE. COLLOQUIO E LEZIONE SIMULATA. I candidati che supereranno le prove scritte sono ammessi allo svolgimento delle prove orali. Queste hanno per oggetto le discipline di insegnamento. Oltre a valutarne la padronanza, la prova orale dovrà verificare anche la capacità di trasmissione delle stesse discipline e la capacità di progettazione didattica, oltre ovviamente alla capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato.

La prova orale sarà così articolata: una lezione simulata - novità assoluta del concorso - della durata di 30 minuti su una traccia estratta dal candidato 24 ore prima dello svolgimento della prova orale. Un colloquio, anch'esso della durata di 30 minuti, nel corso del quale saranno approfonditi i contenuti, le scelte didattiche e metodologiche operate nella lezione simulata. Così come nelle prove scritte, la prova orale della scuola primaria comprende anche l'accertamento della conoscenza della lingua inglese.

I CHIARIMENTI SULLA PROVA SCRITTA

Calendario prova scritta

orizzontescuola.it
orizzontescuola.it

 

Problematiche: in alcune regioni le prime prove si svolgono in concomitanza con la sospensione per le vacanze di Carnevale, di conseguenza si prospettano problemi per la sorveglianza. Si parla di precettazione, soprattutto in Piemonte. Le prove per gli ambiti 4 e 9 (classi di concorso A043, A050, A051 e A052) della Regione Molise saranno gestite dall'Ufficio scolastico regionale per l'Abruzzo (a causa del numero esiguo di candidati).

Le prove si svolgeranno presso istituzioni scolastiche site nei capoluoghi di Regione. L'elenco delle sedi d'esame, con la loro esatta ubicazione e con l'indicazione della destinazione dei candidati distribuiti in ordine alfabetico, sarà reso noto il 25 gennaio 2013 con avviso pubblicato sulla rete intranet e sul sito del MIUR (www.istruzione.it), nonché sui siti internet degli Uffici Scolastici Regionali competenti a gestire la procedura.

Le operazioni di identificazione dei candidati avranno inizio alle ore 08.00 per la sessione antimeridiana e alle ore 14.00 per la sessione pomeridiana. Il candidato dovrà esibire un documento di identità in corso di validità (non è necessario il codice fiscale). 

Modalità svolgimento

Il Ministero pubblica due avvisi. Nell'avviso del 10 gennaio 2013 il Ministero chiarisce modalità (quesiti a risposta aperta) e la durata della prova:

  • 2 ore e trenta minuti (4 quesiti)
  • 2 ore per l'insegnamento di discipline scientifiche e tecnico-pratiche (A020, A033, A034, A038, A049, A059, A060 e C430), che prevede anche l'espletamento di una ulteriore prova successiva di laboratorio, nonché le prove scritte relative all'insegnamento di discipline artistiche (ambito 01: classi A025/A028), che prevede anche l'espletamento di una ulteriore prova pratica successiva (3 quesiti)

Nell'avviso del 15 gennaio 2013 si precisa che:

Le prove verteranno

  • sui programmi disciplinari allegati al bando
  • sui contenuti trasversali indicati nelle Avvertenze generali (All. 3 al Bando)

A ciascun candidato sarà dato, subito dopo le operazioni di identificazione, un foglio di 4 facciate prestampate, ognuna per ciascun quesito. Saranno messi a disposizione del candidato fogli bianchi per eventuali brutte copie che però dovranno essere tenuti distinti dal foglio della prova e non inseriti nel plico da consegnare al termine della prova stessa.

Ausili consentiti durante lo svolgimento della prova, per tipologia di classe di concorso

Per tutte le prove sarà consentito l'uso del dizionario della lingua italiana. Per la prova della classe di concorso A019 sarà consentito l'uso di codici e testi di legge non commentati e non annotati. Per le prove delle cassi di concorso A017, A020, A033, A034, A038, A047, A059, A060, C430 sarà consentito l'uso di riga, squadra, gomma, matita, compasso. Per le prove delle classi di concorso A245, A246, A345, A346, e per la prova scritta per la scuola primaria, sarà consentito l'uso del dizionario monolingue non enciclopedico. Per la prova della classe di concorso A051, sarà consentito l'uso del dizionario bilingue italiano/latino. Per la prova della classe di concorso A052, sarà consentito l'uso del dizionario bilingue italiano/greco.

Non sarà ammesso l'uso di calcolatrici di qualsiasi tipo, fatto salvo l'uso della calcolatrice scientifica nelle classi di concorso previste nell'Allegato 3 del bando. I candidati dovranno consegnare ai docenti incaricati della vigilanza, a pena di esclusione, ogni tipo di telefono cellulare, smartphone, tablet, notebook, anche se disattivati, e qualsiasi altro strumento idoneo alla conservazione e/o trasmissione di dati.

Griglia per la valutazione della prova

Criteri definiti a livello nazionale

  • pertinenza
  • correttezza linguistica
  • completezza
  • originalità
  • eventualmente di criteri specifici, differenziati per le diverse aree disciplinari.

Ogni commissione inoltre potrà integrare o modificare i criteri proposti in sede nazionale, giustificando le ragioni dei cambiamenti apportati.

Calcolo del punteggio della prova

Ad ogni quesito verrà attribuito un punteggio intero da zero a dieci. La votazione complessiva della prova sarà data dalla somma delle votazioni attribuite a ciascun quesito. Le prove composte da quattro quesiti potranno quindi dar luogo ad una votazione massima pari a quaranta, quelle composte da tre quesiti daranno invece luogo ad una votazione massima pari a trenta. Superano la prova scritta i candidati che ottengono una votazione minima pari a 28/40, nel caso di prove da quattro quesiti, e a 21/30, nel caso di prove composte da tre quesiti.

Chi prepara le prove. Saranno definite  in sede nazionale dal comitato tecnico scientifico presieduto dalla Prof. Aiello dell'Università di Roma Uno che inserirà tali prove direttamente nel sito del CINECA identificandole con le lettere A, B, C, senza interventi a livello del Miur, nemmeno del Ministro. Quest'ultimo provvederà in sede nazionale personalmente al sorteggio della lettera. Solo dopo tale momento i quesiti saranno inviati per via telematica alla commissione regionale. 

Ammessi ed esclusi. A Trento esclusi 83 candidati. Gli USR non hanno ancora effettuato il controllo del titolo di accesso.

Visualizzazione e stampa prova preselettiva. Dal 16 gennaio 2013 tutti i candidati che hanno partecipato alla prova preselettiva potranno visualizzare la prova sostenuta accedendo al sistema Presentazione On Line delle Istanze (Polis) e sarà possibile stamparla.

Le Commissioni. Le Commissioni saranno determinate tramite un sorteggio a livello nazionale che si terrà il 22 gennaio.  Sulla questione della incompatibilità dei docenti RSU come componenti delle commissioni, il Miur ha consultato in merito la Funzione Pubblica, che ha dato parere contrario, per una nota Aran del 2011 che equipara i rappresentanti RSU a dirigenti sindacali. Non sarà previsto l'esonero per i commissari con indennità di funzione molto ridotte. 

 

[Via: OrizzonteScuola | (2)]

 

 

 

LEGGI ANCHE

Concorso scuola: il 22 Gennaio sorteggio Commissioni d'esame e quesiti prove scritte 

Concorso scuola, tutto sulla prova scritta [GUIDA] 

Concorso scuola, dall'11 al 21 febbraio le prove scritte. Il 15 Gennaio l'avviso in GU 

Concorso scuola, è uscito l'avviso in GU. Ufficiali le date: dall'11 al 21 Febbraio

 

 

Scuola
(Foto: Reuters / Tony Gentile)
Le scuole non garantivano le ore di sostegno
Calendario prove scritte
orizzontescuola.it
1 2
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci