"Re della terra selvaggia": Quvenzhanè Wallis a 9 anni nominata agli Oscar. È la candidata più giovane.

  • Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Luca Marra | 22.01.2013 20:07 CET

Benh Zeitlin, trentenne, arriva Roma per presentare Re della terra selvaggia. Vestito casual ma con sobrietà si siede davanti ai giornalisti per raccontare della pellicola suo esordio al cinema, definito dalla stampa "il caso cinematografico dell'anno": ha folgorato Redford e il Sundance Festival e da gennaio scorso ha ottenuto un'infinità di premi, il gradimento di Barack Obama e Oprah Winfrey e 4 importantissime nomination agli Oscar 2013, film, regia, fotografia e miglior attrice quella per Quvenzhanè Wallis una bimba di 9 anni che ama Miley Cirus alla Tv ma ha impressionato il cinema con la sua Hushpuppy, la protagonista di Re della terra Selvaggia. «Lei - dice Zeitlin riferendosi alla baby attrice - non sa manco cosa siano gli Oscar, quando le ho detto delle nomination mi ha chiesto "ma chi è questo Oscar?". In un casting durato 9 mesi trovarla è stato 'biblico', quando l'abbiamo vista, il cielo si è aperto. Per me è un genio, sarà una grandissima attrice». La Wallis è la candidata più giovane in assoluto in nomination con Emmanuelle Riva la candidata più anziana.

Seguici su Facebook

Re della terra selvaggia è il racconto di Hushpuppy e suo padre che vivono nella comunità Bathub ( la Grande Vasca) zona paludosa nella Louisiana del Sud (USA). Suo padre ha una grave malattia e prepara la figlia a sopravvivere nella natura come da sempre ha fatto la sua comunità lontana dalla civiltà "convenzionale". Una tempesta enorme è in arrivo a sconvolgere il luogo, i ghiacciai si stanno per sciogliere e sono in arrivo gli Aurochs creature animale misteriosi e minacciose. « La Natura toglie, la Natura dà - spiega il regista - ho cercato di raccontare come convivere con essa e come Huspuppy diventerà un "un buon animale" capace di sopravvivere all'ambiente». La ricerca degli attori, tutti non professionisti, è partita da New Orleans « chi decide di rimanere a New Orleans - dice Zeitlin - è sempre a rischio uragani, a rischio di perdere case, auto, e capisce che le cose importanti sono altre rispetto ai valori convenzionali. La comunità che racconto è coraggiosa, si è liberata dagli oggetti e ha imparato a vivere nella Natura».

Il 24 febbraio ci sarà la cerimonia degli Oscar e capiremo se il meraviglioso anno per Zeitlin diventerà leggendario, magari stringendo qualche statuetta d'oro al primo suo film, se dovesse vincere come miglior regista batterebbe il record di Norman Taurog premiato nel 1931 per Skippy a soli 32 anni. Nel frattempo, lui vola basso: «Quando ho saputo delle candidature c'è stato il panico totale! Sicuramente aiuteranno il film e sono orgoglioso di essere nominato insieme a registi coi quali sono cresciuto (Haneke, Ang Lee, Spielberg, Russell  N.d.R) e sono già felice di incontrare loro e magari scambiare qualche chiacchera. Il mio caso spero serva d'incoraggiamento a tutti coloro che fanno film indipendenti». E chissà come la sta vivendo la piccola Quvenzhanè, la più giovane candidata agli Oscar: « Ha una famiglia meravigliosa alle spalle - ricorda Zeitlin -  la fa stare coi piedi per terra, fanno attenzione ad evitare che venga risucchiata dal "vortice mediatico" di Hollywood». 
Re della terra selvaggia uscirà in Italia il prossimo 7 febbraio in Italia, in circa 30 copie.

LEGGI ANCHE:

Oscar 2013: nella serata, omaggio a James Bond e Ted fra gli ospiti.

Oscar 2013: la lista dei candidati alla famosa statuetta.  

 

Quvenzhané Wallis_Re_della_terra_selvaggia
(Foto: Satine film/Bolero film / )
Quvenzhané Wallis, la piccola protagonista di Re della terra selvaggia. A soli 9 anni è la più giovane candidata agli Oscar.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Rate this Story
  • +4
  • 0
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment