• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 23.01.2013 19:52 CET

Arriva una parziale bocciatura dalla Commissione Europea sulla riforma del lavoro di Elsa Fornero. In particolare l'Ue considera negativamente la parte che legifera sui lavoratori a termine, comunemente detti precari, perchè non sanerebbe una 'violazione pregressa' dei loro diritti sindacali.

Reuters
Non sana violazione diritti sindacali dei lavoratori precari

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Più notizie

In sostanza secondo l'Unione Europea i lavoratori a termine sono discriminati perchè non considerati nel calcolo complessivo dei dipendenti di un'azienda ai fini della creazione di una rappresentanza sindacale.

Lo apprende l'Agi da un documento interno della Commissione e da una fonte dell'Esecutivo Ue. "Per questa ragione - scrive l'agenzia - domani Bruxelles annuncerà l'invio di un parere motivato contro l'Italia per la non corretta applicazione della direttiva Ue del 1999 che regola i diritti dei lavoratori a termine".

Ue, parziale bocciatura riforma Fornero
(Foto: Reuters / )
Non sana violazione diritti sindacali dei lavoratori precari
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci