• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Candido Romano | 24.01.2013 13:01 CET

Apple vende ma delude in Borsa. Ha annunciato la chiusura dell'esercizio fiscale 2013 con introiti record pari a 54,5 milioni di dollari e 47,8 di iPhone venduti in tutto il mondo. Tutto questo non basta a tenere a bada i mercati, che ora hanno meno fiducia nell'azienda. Il titolo è crollato nelle contrattazioni after hour a Wall Street, dove le quotazioni sono arrivate a cedere quasi dell'11% a 458 dollari. Il ribasso potrebbe continuare fino a 425 dollari per azione, secondo alcuni analisti. L'utile netto trimestrale è pari a 13,1 miliari di dollari, pari a 13,81 dollari per azione diluita, lo stesso rispetto allo stesso periodo dellanno precedente.

Reuters
Il logo di Apple, la famosa azienda californiana degli iPhone, iPad, iPod e dei Mac.

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Neanche l'aumento del 18% ha rassicurato gli analisti sul solido futuro della società, che nelle ultime settimane ha visto il titolo in borsa fortemente penalizzato. I timori dei ritardi di Apple nella costruzione dei propri device hanno fatto perdere al titolo il 27%, circa 190 miliardi di dollari. Gli analisti scommettevano su ricavi pari a 55 miliardi di dollari, con un utile per azione di 13,44 dollari. Il margine lordo si è attestato a 38,6% a fronte del 44,7% dell'anno precedente e in linea con le attese degli analisti. Per il secondo trimestre dell'anno fiscale, Apple stima ricavi per 41-43 miliardi di dollari e un margine lordo fra il 37,5% e il 38,5%. Alla fine del terzo trimestre Apple ha una liquidità di 137,1 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 121 miliardi della fine del trimestre precedente, chiusosi in settembre.

Apple rimane comunque l'azienda più in salute del pianeta. Il fatturato settimanale medio del trimestre è stato di 4,2 miliardi di dollari, rispetto ai 3,3 miliardi dello stesso trimestre dell'anno scorso.

L'Azienda ha venduto il numero record di 47,8 milioni di iPhone durante il trimestre, rispetto ai 37 milioni dello stesso trimestre di un anno fa, 22,9 milioni di iPad durante il trimestre, rispetto ai 15,4 milioni dello stesso trimestre dell'anno scorso, 4,1 milioni di Mac e 12,7 milioni di iPod durante il trimestre, rispetto ai 15,4 milioni del trimestre dell'anno scorso.

Il Consiglio di Amministrazione Apple ha dichiarato un dividendo cash di 2,65 dollari per azione delle azioni ordinarie dell'azienda, in un periodo in cui anche compagnie un tempo molto competitive come Nokia stanno pensando, dopo 20 anni, di non pagare i dividendi.

"Siamo entusiasti del fatturato record di oltre 54 miliardi di dollari e della vendita di oltre 75 milioni di dispositivi iOS in un solo trimestre" ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. "Siamo molto fiduciosi nella nostra pipeline di prodotti, perchè continuiamo a puntare sull' innovazione e sulla produzione dei migliori prodotti al mondo." Il problema è la decisione di Apple di rivedere le linee guida del trimestre successivo, non più conservatrici come in passato ma che puntano a centrare risultati ritenuti raggiungibili. Ecco le linee guida di Apple per i prossimi mesi, per il prossimo trimestre dell'anno fiscale 2013:

  • Fatturato fra i 41 miliardi di dollari e i 43 miliardi di dollari
  • Margine lordo fra 37,5 percento e il 38,5 percento
  • Spese operative fra 3,8 miliardi di dollari e i 3,9 miliardi di dollari
  • Altre entrate/(spese) di 350 milioni di dollari
  • Aliquota fiscale del 26%

Inoltre questi risultati sono stati commentati sia dal CEO Tim Cook che dal CFO di Apple, che hanno anche risposto alle domande degli azionisti. Dalle risposte è emerso che la domanda di iPad mini era troppo alta rispetto alla possibilità produttiva di Apple. Cupertino è comuque un'azienda solida e ben radicata, ha al suo interno 80.000 lavoratori. In totale gli Apple Store nel mondo ammontano a 401 e, ultima notizia non meno importante, Tim Cook annuncia l'arrivo dell'LTE 4G in 36 nuovi Paesi compreso l'Italia. Finalmente si potrà raggiungere anche nel bel paese le velocità di navigazione massime di iPhone e iPad: "La prossima settimana avremo all'appello altri 36 ulteriori carrier che supporteranno LTE. Tali carrier sono presenti in paesi che attualmente non supportano LTE", ha concluso Tim Cook.

[Fonte: Comunicato Stampa Apple / Macstories]

Apple
(Foto: Reuters / )
Il logo di Apple, la famosa azienda californiana degli iPhone, iPad, iPod e dei Mac.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci