• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 24.01.2013 12:32 CET

Torna il gelo tra Corea del Nord e Stati Uniti, sempre che mai si sia calmato. Dalla capitale nord-coreana hanno fatto sapere che procederanno a nuovi test nucleari. La Commissione di difesa nazionale ha annunciato, in un comunicato diffuso alla stampa, che "I satelliti e i missili a lunga gittata che noi continueremo a lanciare e i test nucleari di alto livello che faremo sono rivolti al nostro nemico giurato, gli Stati Uniti. La disputa con gli Stati Uniti si risolve con la forza, non con le parole".

Seguici su Facebook

Non si sono fatte attendere le reazioni a quest'annuncio in particolar modo da Washington. L'inviato speciale Usa sulle questioni del Nord, in visita a Seul, spera in una retromarcia su questo tema. "Questo non è il momento di aumentare le tensioni nella penisola coreana, ma - ha concluso - l'occasione per entrare in contatto con l'esterno". Sulla questione era intervenuto anche il presidente cinese Xi Jinping mostrando la sua contrarietà sullo sviluppo degli arsenali nucleari e di altre armi di distruzione di massa da parte della Corea del Nord.

Pochi giorni fa l'Onu ha approvato un documento che allunga la lista delle organizzazioni governative nord-coreane soggette a sanzioni includendo anche l'Agenzia spaziale dopo il test missilistico, di lunga gittata, dello scorso dicembre.

Kim Jong-Il
(Foto: Reuters / )
Un'immagine del "caro" leader della Corea del Nord, Kim Jong-Il, con il suo successore designato, Kim Jong-Un
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci