• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Fabio Ferri | 25.01.2013 17:16 CET

A tratti sembra più un palcoscenico che un'assemblea dei soci, quella che procede da questa mattina a Rocca Salimbeni  si decide come già detto il futuro del Monte dei Paschi, e in molti prendono la parola. 

Seguici su Facebook

L'ad Fabrizio Viola spiega il ritardo nel denunciare il contratto segreto tra Mps e Nomura, perché solo dopo che c'è stato un ricambio totale dell'area finanziaria, avvenuto a giugno 2012, si sono potuti aprire i cassetti e le casseforti. Ribadendo poi che già a gennaio 2012, 15 dopo del suo arrivo in Mps, Viola aveva chiesto la risoluzione del contratto con Gianluca Baldassarri, il precedente direttore finanziario. «A luglio scorso è cambiata la composizione della direzione generale e più del 50% delle prime linee di dirigenti», conclude Viola, evidenziando il rinnovamento del management.

Se qualcosa si è mosso nella banca, non sembra si sia mossa foglia per quanto riguarda la Fondazione che la controlla. Lo ha sottolineato lo stesso Gabriello Mancino, presidente della Fondazione che rimane azionista di rifermento, che però tiene a dire essere determinato «ad intraprendere tutte le eventuali azioni, compresa quella di responsabilità che la legge le riserva» per conto dell'istituto che presiede.

Il Ministro Grilli da Davos, dopo le dichiarazioni di ieri, dice che riferirà in Parlamento, in Commissione Finanze martedì. 

È il presidente dell'Associazioni delle Casse di Risparmio, Giuseppe Guzzetti, a criticare invece a distanza sia la banca senese che la sua Fondazione, che senza mezzi termini la definisce illegale: «Aspettiamo di vedere se dopo questa vicenda lo statuto di Fondazione Mps verrà  riformato. So che sono in corso discussioni, ma non mi pare ci sia una volontà precisa a ristabilire la legalità e il rispetto della legge Ciampi». Sottolineando il fatto che il controllo della banca sia ancora fortemente in mano alla Fondazione.

Da Banca d'Italia buttano acqua sul fuoco, con il direttore generale Fabrizio Saccomanni che a margine dell'Anno giudiziario della Cassazione, dice: «La banca non ha problemi, c'è un'indagine della magistratura in corso». 

Per tutta risposta Codacons presenterà oggi un esposto in procura contro Bankitalia per mancata vigilanza.

Monte dei Paschi
(Foto: Reuters / Stefano Rellandini)
La sede del Monte dei Paschi a Siena, in una foto del giugno scorso
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci