• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 25.01.2013 17:19 CET

Una scossa di magnitudo 4.8, registrata a 15,5 chilometri di profondità, è stata avvertita in gran parte del Nord Italia, soprattutto in Toscana ed Emilia.

Seguici su Facebook

La terra ha tremato alle 15,50 in tutte le principali città della Pianura Padana. La scossa è stata avvertita a Firenze, Bologna, Milano e Genova. L'epicentro è stato individuato fra Castiglione di Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fossandora (in provincia di Lucca, 30 chilometri a nord del capoluogo toscano). Non risultano al momento danni a persone o cose: solo qualche richiesta di intervento e caduta di linee telefoniche. Il sindaco di Castiglione di Garfagnana, il paese più vicino all'epicento, non segnala danni.

Il terremoto è stato forte a Lucca, Massa-Carrara e in Versilia. Secondo quanto riferisce l'Ansa molte persone sono scese per strada. A Firenze è stato sospeso per qualche minuto un incontro con il ministro Elsa Fornero. A Milano la scossa è stata distintamente avvertita nei piani alti degli edifici. Come a Genova e in tutto il Levante ligure.

"La scossa è arrivata senza pravviso, ora ne seguiranno altre - ha spiegato Alessandro Amato dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - E' un classico terremoto appenninico, medio-forte, abbastanza superficiale". Registrate in tutte dieci scosse, l'ultima alle 16,51 di magnitudo 2.3.

"Abbiamo avvertito la scossa di terremoto ma a Firenze nessuna segnalazione seria. Tecnici del comune hanno verificato le scuole, tutto ok" ha fatto sapere il sindaco Matteo Renzi. Domani scuole chiuse a Massa-Carrara, Pistoia e nei Comuni dell'Emilia entro venti chilometri dall'epicentro.

Terremoto in Toscana ed Emilia
(Foto: Reuters / )
Non si registrano danni a persone o cose.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci