• Share
  • OkNotizie
  • +5
  • 0

Di Massimiliano Di Marco | 28.01.2013 11:00 CET

"Città fantasma" è stato definito. Eppure i dati parlano di ben altro: Google+, il social network che Mountain View ha aperto ufficialmente a giugno 2011, è secondo come numero di utenti attivi dietro al ben più popolare Facebook, 343 milioni contro i 693 del social network blu. Una situazione che lo pone superiore a Twitter, in giro da più tempo, ma ancora ben lontano dalla diffusione del portale creato da Mark Zuckerberg.

Seguici su Facebook

Grazie all'interazione tra i suoi diversi servizi e l'unione in un unico account, Google è riuscita ad accrescere notevolmente la propria base installata, cresciuta di oltre il 25 per cento tra giugno e dicembre 2012. Sorpasso a Twitter che è avvenuto nonostante quest'ultimo sia il social network che ha visto la maggior crescita nella seconda metà dello scorso anno: 40%. Secondo invece Facebook, cresciuto di oltre il 30%.

In positivo anche Pinterest e LinkedIn, tra i nomi più noti (presenti anche molti servizi locali russi, messicani e soprattutto cinesi), segnale che sempre più persone, grazie anche alle applicazioni mobile per smartphone e tablet, condividono e pubblicano contenuti sul web. Un'abitudine su cui sta puntando molto Facebook con Graph Search. Come abbiamo già visto precedentemente, Mark Zuckerberg ha presentato un nuovo motore di ricerca totalmente integrato nello spirito e nelle caratteristiche del social network e che basa i propri dati su quanto di pubblico ciascun utente ha condiviso, i "like" che ha messo sulle pagine e sui gruppi. In generale, approfitta dei contenuti che le persone intendono condividere con tutti per portare tale caratteristiche del social network a un livello superiore.

Anche Twitter ha in progetto novità: i video. Si tratta di brevissimi filmati, più una GIF, che il social network ha recentemente introdotto in Australia come banco di prova. L'acquisto della piccola start-up Vine, completato a ottobre, dà quindi ora i suoi frutti e rappresenta una novità di rilievo nel panorama del social network, che si sposa con i brevi messaggi (Twitter ha un limite massimo di 140 caratteri) da sempre caratteristica portante.

Infine, Google. Al momento non ci sono maggiori novità presentate in pompa magna, ma l'attuale strategia di Mountain View non sembra averne bisogno. Aver integrato i propri servizi (mail, Wallet, Android, social network, etc.) ha portato diversi utenti a divenire utenti attivi in un contesto che spesso è stato visto come invece più spento e meno popolato del diretto concorrente. Rimanendo in ambito Big G, YouTube è al terzo posto, meglio anche di Twitter, con circa 280 milioni di utenti attivi.

Fonte: GlobalWebIndex

LEGGI ANCHE

Twitter introduce i video: benvenuto "Vine"

Mega di Kim Dotcom, arrivano i primi file pirata: ecco come funziona la crittografia

F acebook contro G oogle: cos'è Graph Search e come funziona

Google
(Foto: Reuters / )
L'insegna di Google sul quartier generale di New York
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +5
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci