• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • -1

Di Marco Locatelli | 28.01.2013 16:17 CET

Durante lo scorso anno, PlayStation Vita è stata surclassata dal buon successo di Nintendo 3DS e dalla sensibile contrazione del mercato videoludico in USA e Giappone. Dopo una breve, quanto scontata, ripresa delle vendite avvenuta durante il periodo natalizio, la debolezza commerciale del marchio PS Vita è venuta nuovamente a galla.

Seguici su Facebook

Parlando un po' di numeri, secondo Famitsu, le console Vita vendute nel periodo invernale in Giappone sono solamente 9000, al di sotto rispetto alle 15 mila unità vendute nello stesso periodo dell'anno precedente, già ritenuto pericolosamente basso. A peggiorare le cose ci pensa anche il predecessore PSP, che ha raggiunto quota 15mila unità vendute, grazie soprattutto all'uscita del titolo sui Digimon. Non capita spesso di vedere che una console nuova venda il 40% in meno rispetto al modello precedente, vecchio di sette anni.

Nonostante lo scenario non sia decisamente dei migliori, il supporto da parte degli sviluppatori è comunque molto forte per questo 2013. Anche se la portatile Sony dovrà guardarsi bene dalla concorrenza spietata di Nintedo 3DS, che nei prossimi mesi rilascerà pesi massimi come Castlevania, Dragon Quest, Luigi's Mansion, Ace Attorney e tanti altri, oltre a profilarsi l'arrivo di una serie di brand storici come Pokemon, Brain Training e Super Smash Bros.

Per ora, il futuro prossimo della console è affidato a titoli di seconda fascia, come Sly Cooper e Phantasy Star Online, o alcune interassanti scomesse (ma sempre scommesse, appunto) tra cui Tearaway e Guacamelee, che difficilmente catalizzeranno le vendite dell'hardware. Probabilmente a risollevare la situazione potrebbero essere degli spin-off di God of War, Grand Theft Auto, Uncharted o inFamous, ma la disastrosa situazione delle vendite sia console che software potrebbe arenare alcuni di questi plausibili progetti.

Arrivati a questo punto, esiste una sola soluzione per Sony: tagliare drasticamente il prezzo di PlayStation Vita, stimolando così la domanda dell'hardware e, di conseguenza, lo sviluppo di nuovi titoli tripla A che possano risollevarne le sorti. Altrimenti il vortice di invendibilità nel quale Vita si è venuta a trovare non avrà mai fine.

LEGGI ANCHE

Cina e videogiochi: fine del divieto sulle console? 

THQ fallisce, ecco chi ne ha comprato i "pezzi" 

Nintendo Direct, tutti gli annunci e trailer: Super Mario, The Legend of Zelda e Xenoblade 

PlayStation Vita
(Foto: Sony / )
PlayStation Vita
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci