• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Dario Saltari | 29.01.2013 13:00 CET

"Il conflitto continuo tra forze politiche e oppositori riguardo all'amministrazione del paese potrebbe portare al collasso dello Stato e minacciare le generazioni future". A lanciare l'allarme sulla situazione egiziana è il generale Abdel Fattah al-Sissi, ministro della difesa del Cairo, sul proprio profilo Facebook.

Reuters
Egitto, un dimostrante festeggia davanti alla sede devastata dei Fratelli Musulmani ad Alessandria, oggi.

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

L'appello arriva dopo i giorni di scontri e sangue nelle città del delta del Nilo ed in particolare Port Said, Ismailia e Suez dove il governo ha deciso di proclamare lo stato di emergernza per almeno trenta giorni. Solo tra il 25 Gennaio, anniversario della rivoluzione contro Mubarak, e il 26 sono morte in tutto il paese ben 42 persone.

Solo nella città di Port Said, il 26 Gennaio, 31 persone erano state uccise nel tentativo di assaltare la prigione dopo la decisione dei giudici di condannare a morte i 21 imputati nel processo del massacro dello stadio della città.

Ieri notte molti manifestanti hanno continuato a sfidare il coprifuoco a Port Said, fino ad adesso la città maggiormente problematica, dopo che durante tutta la giornata gli scontri tra forze dell'ordine e manifestanti avevano provocato 590 feriti in tutto il paese.

Nel frattempo la situazione economica del paese continua a peggiorare con l'instabilità politica che ha provocato un'impennata del debito pubblico (passato dal 55% del pil del 2008 al 68% del 2012) e un calo delle entrate dovuto principalmente al collasso del sistema turistico e al lento declino delle esportazioni.

Bisogna ricordare che il paese continua ad essere un osservato speciale del Fondo Monetario Internazionale con cui il Cairo sta contrattando aiuti per 4,8 miliardi di dollari.

Fonti: BBC, Repubblica, Reuters

Egitto, un dimostrante festeggia davanti alla sede devastata dei Fratelli Musulmani
(Foto: Reuters / Stringer)
Egitto, un dimostrante festeggia davanti alla sede devastata dei Fratelli Musulmani ad Alessandria, oggi.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci