• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di V.B. | 30.01.2013 10:51 CET

Per i sondaggi Demos il Pdl rosicchia terreno, ma il Pd resta ancora a 10 punti di distacco. Solo ieri Euromedia dichiarava il Partito democratico e la Lista Monti piuttosto compromessi dallo scandalo Mps. Per l'analisi Demos invece, lo scandalo Monte Paschi avrebbe a mala pensa sfiorato le forze politiche. Il Pd perderebbe meno di un punto attestandosi al 32,8%. A perdere qualche voto sarebbe invece Sel, che dal 4% stimato settimana scorsa, oggi ha fatto registrare il 3,6. Tuttavia la coalizione di centrosinistra rimane ben salda al 36,4% anche se soltanto la settimana scorsa aveva totalizzato ben il 38,1% dei consensi.

Seguici su Facebook

Il Pdl conquisterebbe un punto portandosi dal 18% al 19%. Il Centrodestra totalizzerebbe dunque, nel suo complesso, il 26,6% dei consensi (17-22 gennaio la coalizione di Berlusconi faceva registrare il 25,8%), con la Lega Nord che raggiunge il 4,1%.  

Per Demos, il MoVimento 5 Stelle sale guadagnando il 13% e sale anche -a differenza dell'analisi Euromedia- la Lista Monti, che raggiunge il 12,5% dei consensi, che aggiunti ai possibili voti dell'Udc (4,4%) e degli altri schieramenti di centro, portano la coalizione al 17,7%. Ingroia incassa il 4,2%.

Quanto alle caratteristiche dei singoli leader emerge che Bersani risulta preoccuparsi delle problematiche della gente comune, Monti rappresenta bene l'Italia all'estero e Berlusconi ha una visione ottimistica per il futuro del Paese ed è un leader forte e deciso.

 

 

Sondaggi, il Pd tiene testa
(Foto: Reuters / )
Demos, lo scandalo Mps ha fatto meno danni del previsto
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci