• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Fabio Ferri | 30.01.2013 11:14 CET

«Si può combattere il declino e avviare un nuovo corso», a dirlo non è Barak Obama ma qualcuno che con lui ha lavorato per risanare il mercato automobilistico americano: Sergio Marchionne. Che definisce   le Officine Maserati di Grugliasco, durante l'inaugurazione di oggi «simbolo e speranza per l'Italia», e sottolinea di «non usare la Fiat per fini politici».

Seguici su Facebook

Per l'ad dell'azienda torinese le Officine di Grugliasco, che si chiameranno "Avv. Giovanni Agnelli Plan" in onore dell'Avvocato,  assumono «un significato simbolico specialmente in un momento di crisi come quello che il nostro Paese sta vivendo. E' un modo per testimoniare che il nostro impegno è serio ed è un segnale di speranza». Marchionne vuole infondere fiducia quindi, sia agli azionisti che agli operai che accolgono sia l'ad che John Elkann applaudendoli. Già questo è un risultato se si pensa che lo stabilimento in precedenza era una roccaforte della Fiom, ed ora a differenza di altre fabbriche, ha accettato il nuovo modello contrattuale imposto dalla Fiat.

Non si nasconde però che si sta attraversando un momento di crisi. «Tutti i produttori di massa perdono soldi in Europa e soffrono di un problema cronico di sovracapacità produttiva, ma la Fiat non intende piegarsi alla crisi di mercato, non intendiamo rassegnarci a perdere soldi in Europa», così l'ad ribadisce ancora una volta l'intenzione dell'azienda di rimanere in Europa. Aggiungendo sull'Italia che «confondere i compiti e le responsabilità del mondo politico con quelli di in un'industria, usare l'una per colpire l'altro non solo è assurdo ma è soprattutto dannoso. Possiamo usare la Fiat per ridare all'industria italiana un futuro diverso e molto migliore, per il contributo che può offrire in termini di investimenti e di occupazione alla fase di ricostruzione dell'Italia e come testa di ponte per aprire il Paese ad una nuova fase di export. Usiamola per questo, ma solo per questo, non abusiamo di lei per fini politici».  

Risparmiare quindi le energie per attaccare la Fiat e concentrarsi nel risanare il Paese, questo il messaggio di Marchionne alla politica italiana. 

Marchionne
(Foto: Paolo Bona / Reuters)
L'Amministratore Delegato di Fiat Sergio Marchionne
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci