• Share
  • OkNotizie
  • +5
  • 0

Di Claudio Forleo | 30.01.2013 15:30 CET

Ingroia e quelle parole che non trovano riscontro Watch Video

Tra i due non è mai corso buon sangue. Qualche mese fa "Ilda la rossa" (parliamo dei capelli, non di 'toghe comuniste') aveva dichiarato che lei, al posto di Ingroia, non avrebbe mai considerato credibile Massimo Ciancimino che "collabora a distanza di 17 anni" sulla trattativa Stato-mafia, indagine condotta dal leader di Rivoluzione Civile prima di andare in Guatemala e di scendere in politica. Ma neanche le vecchie ruggini potevano lasciar prevedere uno scontro di tale portata.

Seguici su Facebook

Ci sono almeno due contestazioni che vanno mosse ad Antonio Ingroia. La prima è il parallelo sulle scelte fatte da Giovanni Falcone e le sue. Quando dice che "è un copione che si ripete, forse non è un caso che quando iniziò (Falcone, ndr) la sua attività di collaborazione con la politica le critiche peggiori giunsero dalla magistratura", Ingroia forza quelli che sono i fatti.

Giovanni Falcone non scese mai in politica. Non c'è "nessun copione che si ripete" perchè le strade intraprese e le scelte fatte dai due sono molto differenti, nella forma e nella sostanza. Falcone venne chiamato a dirigere la sezione Affari Penali del Ministero della Giustizia dal socialista Claudio Martelli, titolare del dicastero. Cosa ben diversa dal presentare una lista che porta il proprio nome o proporre alleanze e programmi ad altri partiti. Ingroia non si limita a "collaborare con la politica", fa politica. Il copione, la sceneggiatura, è completamente diversa.

E lascia perplessi anche la replica di Ingroia all'attacco della Boccassini. "Quanto ai suoi personali giudizi su di me, non mi interessano e alle sue piccinerie siamo abituati da anni - ha detto Ingroia - Mi basta sapere cosa pensava di me Paolo Borsellino e cosa pensava di lei. Ogni parola in più sarebbe di troppo". Forse ha già formulato una frase di troppo: Paolo Borsellino non c'è più e non può nè smentire nè avallare la tesi del leader di Rivoluzione Civile. Qualsiasi fosse il suo pensiero sulla Boccassini.

 

Ingroia
(Foto: Reuters.com / )
Si scaglia contro l'alleanza Bersani-Monti
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +5
  • 0

Partecipa alla discussione

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci