• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di redazione | 30.01.2013 17:19 CET

«La situazione resta molto grave soprattutto per la disoccupazione» queste che parole del presidente della Commissione Ue Josè Barroso intervenuto al Parlamento europeo, che aggiunge: «In 12 Paesi su 27 quella giovanile è superiore al 25% e alcuni Stati stanno affrontando una vera emergenza sociale, quindi servono misure europee più forti».

Seguici su Facebook

Anche se la situazione è critica, Barroso vuole sottolineare come sia fatto molto «per affrontare i punti deboli dell'Europa, e a oggi possiamo dire che chi prevedeva la fine dell'euro si è sbagliato». Il presidente poi ricorda come molti indicatori economici siano migliorati. Ma rimane centrale la questione della disoccupazione, soprattutto giovanile, che deve essere al centro dell'agenda politica degli Stati europei che debbono affrontare il problema a livello Ue.

Servono per Barroso «misure più forti », utilizzando anche risorse come le «squadre d'emergenza per aiutare Paesi con situazioni molto gravi» messe in campo dalla Ue.

 

 

 

Il Presidente della Commissione europea, Barroso
(Foto: Reuter / Vincent Kessler )
Il Presidente della Commissione europea, Barroso
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci