• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Claudio Forleo | 30.01.2013 19:10 CET

Tremano oltre centomila evasori d'Europa, i cui nomi sono contenuti in un hard disk trafugato dall'informatico Hervè Falciani, ex dipendente della filiale di Ginevra della banca inglese Hsbc. In tre giga di file ci sarebbero nomi di politici, imprenditori e sportivi del Vecchio Continente che avrebbero sottratto soldi al fisco e aperto conti in Svizzera.

Reuters
Evasione fiscale

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Falciani (arrestato nel luglio 2012 al suo arrivo in Spagna) è stato rilasciato prima di Natale. Da allora vive in una località segreta a Madrid e collabora con le autorità spagnole. L'informatico italo-francese sarebbe l'unico in grado di decifrare le informazioni criptate contenute in quei file.

Secondo le notizie che arrivano dal Paese iberico quei documenti farebbero emergere un tesoro pari a 100 miliardi di euro sottratti al fisco spagnolo. Si fanno i nomi dell'ex tesoriere del Partito Popolare Barcenas e quello di Urdangarin, genero di re Juan Carlos.

In Spagna non è un problema il fatto che quei documenti siano stati sottratti in maniera illegale (la Svizzera ha chiesto l'estradizione di Falciani e vuole processarlo per rivelazione del segreto bancario) e la magistratura ha intenzione di usarli. Il contrario di quanto accade in Italia. Svariate commissioni tributarie hanno stabilito l'inutilizzabilità di quei file in sede penale. Ultima in ordine di tempo quella di Milano che lo scorso dicembre ha definito la lista  "fonte di prova di origine illegittima".

Evasione fiscale
(Foto: Reuters / Laszlo Balogh)
Evasione fiscale
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci