• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Guido Gennaccari - Trading Room Roma | 31.01.2013 11:14 CET

Recentemente Saipem è un titolo dalle "forti emozioni" in apertura di contrattazione con apertura di due recenti gap down importanti nelle ultime sedute (il primo di dicembre è stato già ricoperto) dove l'ultimo  ha lasciato oltre il 30% a fine seduta.

Seguici su Facebook

Quando verrà ricoperto il gap da 20 euro a 30 euro (+50%!)? Prima di rispondere a questa domanda è necessario fare l'analisi del titolo di lungo periodo ricordandoci che il grafico è la "carta d'identità" dello strumento finanziario. Dal chart è evidente come nel 2009, al culmine della crisi finanziaria (no energetica), il titolo aveva toccato il minimo di 9,755 euro per poi intraprendere un rally fino a 40 euro (+310%) venendo da una discesa dai circa 30 euro (Draw down del -67,5%). Saipem ha determinato delle inversioni di tendenza robuste e significative sempre quando ha prima determinato fasi di congestione - lateralità per poi ripartire (rettangoli blu). L'Macd su grafico mensile ci conferma che la fine del trend di fondo rialzista sia effettivamente terminato; cosa fare? L'odierno rimbalzo tecnico del titolo sembra più un "rimbalzo del gatto morto" che una rimonta delle quotazioni convinta, anche perché è un rendimento "viziato" dal divieto odierno di shortare il titolo da parte della Consob...e domani? Operatività: oggi entry short a 21 (stop loss a 22) con probabile presa di profitto domani (decidere poi se lasciare posizione overnight oppure no). Generalmente sconsigliamo in trading room  di operare su titoli che hanno andamento "anomalo" e quindi molto rischiosi ma, per una volta, facciamo un'eccezione  

© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci