• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 01.02.2013 12:56 CET

La disoccupazione è l'Italia, un tandem che ormai va avanti da tempo. Tale problema avvolge la nostra nazione in un vortice dal quale non riesce ad uscirne e che la porta in posizioni molto indietro rispetto ad altri stati europei. Nel mese di dicembre dello scorso anno, secondo i dati Istat, si è toccato il nuovo record. Secondo questi dati provvisori il tasso è salito all'11,2%, +0,1% rispetto al mese di novembre ma +1,8% su base annua rispetto al 2011.

Seguici su Facebook

Questo dato resta ai massimi dal gennaio del 2004 ed è al top dal primo trimestre del 1999. A dicembre 2012 i disoccupati hanno toccato soglia 2 milioni e 875 mila, 4 mila in più rispetto al mese precedente. Per quanto riguarda invece l'aumento su base annua, il tasso è aumentato del 19,7%. Quest'aumento tocca, in modo indifferenziato, sia uomini sia donne.  

In controtendenza però il dato sui giovani. Le persone che cercano lavoro tra i 15 e i 24 anni sono il 10% dell'intera popolazione in questa fascia. Il tasso della disoccupazione giovanile tocca il 36,6%, in calo di uno 0,2% rispetto a novembre. Continua ad essere importante invece il tema legato a chi un lavoro neppure lo cerca. Il numero degli inattivi tra i 15 e i 64 anni è aumentato dello 0,6% mensile nell'ultimo mese del 2012. Il tasso totale di quest'ultimi, sul totale della popolazione, si attesta su un 36,4%. Stando a questi dati ci sono quasi quattro persone su dieci che non hanno un lavoro e neanche lo cercano.

Passando poi al tema delle differenze tra uomo e donna vediamo che si conferma il dato che vede "meno sfavorite" le donne. Infatti si nota che a dicembre 2012, rispetto al mese precedente, la disoccupazione è aumentata di uno 0,8% per il sesso maschile e diminuita invece di uno 0,7% per quello femminile. Se invece ragioniamo in termini annuali vediamo che la disoccupazione maschile è aumentata del 22% e quella femminile invece del 17,1%.

Per quanto riguarda invece l'occupazione abbiamo un numero di occupati, alla fine dello scorso anno, pari a 22 milioni e 723 mila persone. Quest'ultimi sono però in calo dello 0,5% rispetto al mese precedente e di un -1,2% su base annua. Questo calo tocca, in modo indifferenziato, sia uomini sia donne portando il tasso di occupazione al 56,4%.

 

 

Tasso di disoccupazione in Italia a livelli record.
(Foto: Reuters / Vincenzo Pinto)
Tasso di disoccupazione in Italia a livelli record.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci