• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Andrea Indiano | 01.02.2013 12:53 CET

Bernardo Bertolucci è ospite del Rotterdam Film Festival in Olanda per presentare il suo nuovo film Io e te, tratto dall'omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti. Il regista 72enne, da qualche anno costretto su una sedia a rotelle, ha rilasciato un'intervista al quotidiano inglese Guardian dove ha parlato apertamente della situazione attuale della politica italiana e dei suoi film più famosi.

Seguici su Facebook

Più notizie

"Berlusconi in un certo senso ha ucciso la cultura. Abbiamo avuto venti anni con lui, nei quali i suoi canali tv hanno anestetizzato i cervelli dei giovani. Spesso vedo un'ignoranza così grande che è spaventosa - ha detto il regista parlando di politica - io ero comunista, ma ora non esiste più il vero comunismo". 

L'autore di Novecento e L'ultimo imperatore (che non dirigeva un film da The Dreamers del 2003) ha anche parlato della famosa scena del burro in Ultimo tango a Parigi: "Non avevo spiegato tutto all'attrice Maria Schneider perchè volevo che la scena fosse realistica. La mattina prima delle riprese, stavo facendo colazione con Marlon Brando e ci chiedevamo come avremmo potuto girarla. Nel mentre Marlon stava spalmando del burro su una baguette per mangiarla... Ci guardammo negli occhi e così nacque la scena".

Infine il grande regista ha parlato del cinema italiano: "Siamo stati in un lungo coma cinematografico nel nostro paese. Ora ne stiamo uscendo grazie ai lavori di ottimi artisti come Matteo Garrone e Paolo Sorrentino".

(fonte The Guardian)

Bernardo Bertolucci
(Foto: Severine Brigeot/Medusa / )
  • Rate this Story
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment