• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Gianluca Iozzi | 01.02.2013 17:28 CET

Lo scandalo dei derivati che ha visto protagonista il Monte dei Paschi di Siena sembrerebbe coinvolgere anche altri istituti di credito. In particolare la Procura di Trani ha deciso di fare luce sui derivati emessi da ben cinque banche italiane: Mps, Bnl, Unicredit, Intesa San Paolo e Credem.

Seguici su Facebook

Le indagini erano state avviate nei mesi scorsi e risultano indagati funzionari e dirigenti bancari per truffa ed usura. Secondo la ricostruzione dei magistrati gli indagati hanno proposto e fatto firmare ad imprenditori ed investitori del nord barese titoli spazzatura che hanno causato ingenti perdite.

Ma l'inchiesta chiama in causa anche Consob e Bankitalia che comunque avrebbero dovuto vigilare sulla genuinità dei derivati offerti al pubblico. Tanto per avere un'idea della gravità della situazione basti pensare che lo scorso anno la Guardia di finanza, su disposizione dei pm di Trani ha sequestrato preventivamente 358.157,83 euro alla filiale di Mps di Corato (Bari).

Il sequestro è nato da una denuncia di un'impresa di Corato che ha sottoscritto un contratto derivato di tipo "Interest Rate Swap". L'impresa sottoscrisse il derivato per coprire un finanziamento che la banca non ha mai concesso, ma intanto le sono stati addebitati 415 mila euro di perdite.

Intanto Bankitalia è sempre più nell'occhio del ciclone, poiché se da un lato la magistratura sta indagando per omesso controllo sul tipo di derivati emessi da Mps, dall'altra il Tar del Lazio, su ricorso del Codacons, ha convocato per sabato mattina l'organo di vigilanza bancario al fine di chiedere chiarimenti sulla concessione del via libera al salvataggio dell'istituto senese tramite i Monti-Bond.  In pratica l'organo di controllo ha concesso parere favorevole all'emissione di Monti-Bond per 3,9 miliardi per coprire il deficit della banca stessa.

 

 

Monte dei Paschi
(Foto: reuters / )
E' caccia ai responsabili
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci