• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 01.02.2013 18:43 CET

Il Capo dello Stato continua a far sentire la sua voce sullo scandalo Monte dei Paschi ma stavolta lo fa mettendo in risalto il rapporto che deve intercorrere tra magistratura e stampa. Lo scenario di questo richiamo è l'incontro al Quirinale con una delegazione di giornalisti per i 50 anni della legge che ha istituito l'Ordine. Napolitano è molto chiaro su questo tema denunciando il fatto che spesso abbiamo "degli effetti non positivi, quasi dei cortocircuiti, tra l'informazione che tende ad avere il massimo di elementi per poter assolvere a un ruolo di propulsione alla ricerca della verità e, nello stesso tempo, riservatezza necessaria delle indagini giudiziarie e rispetto del segreto d'indagine".

Seguici su Facebook

Il Capo dello Stato vuole porre l'accento sul modo di fare informazione in casi come quello di Mps dove, per alcuni, è stata oltrepassata la sottile linea di confine tra i due mondi. "La stampa guardi al richiamo piuttosto brusco della Procura della Repubblica di Siena di fronte alla pubblicazione di notizie dichiarate totalmente infondate e che l'ha portata a ventilare provvedimenti per aggiotaggio e insider trading".

Napolitano invita a non valicare il confine e a non invadere il campo ricordando anche che ora tutto il mondo dell'informazione è cambiato. "Tutto è cambiato nel mondo della comunicazione e i giornalisti rischiano di pagare le conseguenze di un mancato adeguamento delle norme alla realtà".

Concludendo il suo intervento ha fatto riferimento alle parole usate dal Ministro Severino: "Ha detto con grande puntualità e serietà quali siano i problemi da affrontare: il problema dell'accesso e quello di condizioni che siano garantite e obiettive, che non siano affidate, da un lato, all'arbitrio di chi ha l'esercizio del potere economico sui mezzi di informazione e, dall'altro, ad una condizione di debolezza dell'aspirante giornalista, che diventa una condizione di fatale sottomissione al ricatto e di senso di fatale precarietà e mancanza di prospettive".

 

 

Giorgio Napolitano
(Foto: Reuters / )
Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci