• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Valentina Beli | 04.02.2013 12:48 CET

M5S primo partito. Almeno per i giovani. Lo rivela il sondaggio di Renato Mannheimer, secondo il quale i giovanissimi tra i 18 e 23 anni non hanno alcun dubbio: voteranno Grillo. Fosse per loro il MoVimento 5 Stelle avrebbe ampia maggioranza alla Camera.

Seguici su Facebook

Ma c'è di più. I ragazzi intenzionati a votare Grillo sarebbero per lo più i delusi dal pdl e dalle sue vane promesse. Dunque l'ex comico genovese pescherebbe consensi a piene mani anche dal Centrodestra. Il loro sarebbe un voto verso un MoVimento nuovo, che non ha nulla da farsi perdonare perché non è mai stato in Parlamento e che, partecipando alla prossima legislatura, avrebbe l'occasione di dimostrare quanto predicato finora ("Apriremo il Parlamento come una scatoletta di tonno").

Ancora più elevato il consenso tra i giovani disoccupati. Tra i 24 -34enni il Movimento registra il 19% delle preferenze. Sempre secondo Mannheimer i giovani sarebbero affascinati dai partiti della sfera più estrema delle due grandi coalizioni: Sel per il centrosinistra e Fratelli d'Italia per il centrodestra. cala l'interesse per i partiti tradizionali.

I giovani che andranno alle urne a febbraio sono circa 4 milioni. Un bacino di voti niente male su cui gli schieramenti potrebbero giocarsi parte della partita.  

 

 

Beppe Grillo
(Foto: Reuters / )
Grillo rivendica l’avvento del redditometro e i partiti che continuano a incassare i soldi dai rimborsi elettorali
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci