• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • -1

Di Candido Romano | 06.02.2013 12:32 CET

Il team evad3rs, il gruppo di hacker che ha rilasciato ufficialmente il Jailbreak untethered per iOS 6 e 6.1, ormai è diventato famoso in tutto il mondo. Già 1,7 milioni di utenti hanno sbloccato il proprio iDevice e altre centinaia di migliaia lo faranno a breve. Evasi0n, il tool che permette di spezzare le catene dal proprio iPhone, è forse quello più stabile mai rilasciato finora. Alcuni bug ovviamente rimangono, come la funzione meteo, non è possibile rilasciare un tool perfetto al primo tentativo.

Seguici su Facebook

Per questo a breve sarà disponibile una nuova versione di evasi0n, un vero e proprio aggiornamento, come ha dichiarato lo stesso team di evad3rs.  Ma il bello è che, come ha affermato pod2g su Twitter, non si dovrà effettuare di nuovo il Jailbreak con la nuova versione di evasi0n. Il team rilascerà un pacchetto apposito su Cydia da installare.

La stessa cosa accadde con il il Jailbreak di iOS 5.1.1: era redsn0w (gli hacker a quanto pare amano molto sostituire la o con lo 0), i cui aggiornamenti furono rilasciati in maniera cadenzata su Cydia.

Intanto Apple corre ai ripari e sconsiglia, ovviamente, di far ricorso al Jailbreak. Il 3 febbraio scorso Cupertino ha aggiornato la pagina di supporto Apple dedicata alle modifiche non autorizzate su iOS. Le precisazioni di Apple riguardano i probabili pericoli a cui gli utenti potrebbero incappare se sbloccano i propri dispositivi.

Ecco l'avvertimento di Apple: "iOS per iPhone, iPad e iPod Touch è progettato per lavorare in modo sicuro e affidabile. Le modifiche non autorizzate ad iOS (cioè effettuare il Jailbreak) possono causare problemi ai dispositivi. Ecco qualche esempio di problemi causati da queste modifiche non autorizzate:

Instabilità: perdita di dati crash frequenti e inaspettati del dispositivo, blocco di applicazioni integrate;

Vulnerabilità: il Jailbreak compromette la sicurezza, facilitando i malintenzionati che potrebbero sfruttare tali modifiche per rubare informazioni personali, danneggiare il dispositivo, attaccare la rete wireless o introdurre malware e virus;

Durata della batteria abbreviata: il Jailbreak e la relativa installazione di tweak non autorizzati comportano uno scarico accelerato della batteria, che di fatto riduce l'autonomia del dispositivo

Problemi a voce e dati: possibili cadute di linea, connessione lenta, geolocalizzazione inesatta

Interruzione di servizi: servizi come Voicemail, Meteo o Borsa possono non funzionare più sul dispositivo. Anche applicazioni che utilizzano il servizio di notifiche push di Apple hanno avuto difficoltà con i dispositivi sbloccati. Servizi push come iCloud ed Exchange potrebbero non sincronizzarsi correttamente con i rispettivi server.

Instabilità iOS: alcune modifiche non autorizzate hanno causato datti irreparabili al sistema operativo, che di fatto hanno impedito l'utilizzo del dispositivo fino ad un prossimo aggiornamento di iOS

Garanzia: il jailbreak invalida la garanzia"

I rischi di sicurezza maggiori in effetti sono riscontrabili, mentre altri sono esagerati, si veda i problemi di voce e dati. Riguardo la questione garanzia: tecnicamente la garanzia viene invalidata quando operativamente, attraverso un PC, viene effettuato il Jailbreak con conseguente installazione di Cydia. Il punto è proprio questo. A livello concreto per "riottenere" il servizio di garanzia Apple basterà ripristinare il sistema operativo mediante iTunes: in questo modo, in caso di rottura del dispositivo, non si andrà incontro a problemi. 

La cosa migliore da fare quando si effettua un ripristino è quella di aggiornare il proprio iPhone in modalità DFU, così facendo il nostro iPhone sarà completamente "pulito" e non vi sarà più alcuna traccia del Jailbreak.

Ecco come mettere l'iPhone in DFU:

1. Collegate l'iPhone al Mac o al PC e attendere l'apertura di iTunes;

2. Quando iTunes avrà rilevevato l'iPhone premere contemporaneamente i tasti Home e accensione fino a che lo schermo non diventa nero;

3. Quando lo schermo dell'iPhone diventerà nero, rilasciate solo il tasto di accensione continuando a premere Home;

4. Mantenere premuto il tasto Home finchè non apparirà questo messaggio di iTunes: "iTunes ha rilevato un iPhone in modalità di recupero. Devi ripristinare iPhone prima di usarlo con iTunes".

Appare piuttosto chiaro che il problema della garanzia Apple per gli utenti che effettuano il jailbreack non si pone. Bisogna avere soltanto l'accortezza di ripristinare l'iPhone al proprio stato originale.

Non resta che attendere la nuova versione di evasi0n.

LEGGI ANCHE

Jailbreak iOS 6: disponibile Sn0wbreeze 2.9.8, guida per tutti i dispositivi

Jailbreak iOS 6 al 100%: disponibile al download, ecco i link

Jailbreak iOS 6.1: guida all'installazione di evasi0n

iOS 6 Jailbreak
(Foto: IBTimes / Emiliano Ragoni)
iOS 6 Jailbreak
Apple
1 2
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci