• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Stefano Perazzo | 06.02.2013 17:52 CET

Mega truffa in salsa a stelle e strisce. La SEC (Securities and Exchange Commission), autorità di vigilanza del mercato americano, ha sanzionato due coniugi della Florida per un mega raggiro da 75 milioni di dollari. Secondo la ricostruzione, Richard e Susan Olive avrebbero ingannato più 400 investitori in trenta stati del paese, promettendo investimenti sicuri e caritatevoli. Peccato che la verità fosse decisamente diversa: la coppia intascava gran parte della liquidità e destinava all'attività istituzionale solo una piccola percentuale di quanto raccolto.

Fonte: Flickr
Foto scattata da Chiara Musiu

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

La vicenda nasce nel 2008. I due statunitensi mettono in piedi un'organizzazione 'benefica' denominata We The People Inc. Scopi umanitari e dollari chiusi a doppia mandata in cassaforte, dicevano. Nella trappola cadono centinaia di persone, soprattutto anziani con scarsa esperienza in campo finanziario, abbindolati dai falsi prospetti e dalle menzogne degli organizzatori dell'iniziativa.

'Gli Olives hanno raccolto milioni di dollari dagli anziani dicendo che i CGA (questo il nome degli strumenti venduti, letteralmente charitable gift annuity) erano molto attraenti, davano benefici finanziari ed erano assicurati dalle attività detenute nel trust - afferma Julie Lutz, direttore SEC dell'ufficio regionale di Denver - Gli investitori non erano a conoscenza della storia completa e del vero valore in termini di sicurezza dei loro investimenti'.

In quegli anni infatti la coppia faceva sparire valanghe di dollari in stipendi e commissioni (più di un milione) e giostrava i fondi raccolti per scopi puramente personali. Solo in sporadiche occasioni la fondazione assolveva il proprio compito: la SEC cita ad esempio il caso di una donazione da 21,8 milioni di dollari contro l'AIDS in Zambia. We The People però non era l'unica attrice della transazione, visto che solo una minima parte della cifra in oggetto arrivava dal portafogli dell'organizzazione. Nell'occhio del ciclone è finito anche William Reeves, consigliere interno di We The People Inc.

Triste vicenda, soprattutto in tempi di profonda crisi. Gli Stati Uniti sembrano non trovar pace in tema di truffe. Ricorderete il caso di Raffaello Follieri, imprenditore italiano giunto agli onori delle cronache internazionali e condannato dalla procura federale di New York nel 2008. In quel caso il ragazzo italiano si presentava come finanziere vaticano.

La raccolta di capitali per motivi benefici è un must negli Stati Uniti. Quante volte vi sarà capitato di vedere nelle pellicole d'oltreoceano mega ricevimenti con attori, modelle e grandi industriali, seduti in una splendida sala per salvare questo o aiutare quello. Gli Olives, secondo la SEC, hanno mangiato e bevuto più del dovuto.

Statue of Liberty
(Foto: Fonte: Flickr / )
Foto scattata da Chiara Musiu
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci