• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Dario Saltari | 15.02.2013 13:23 CET

Se pensavate alle agenzie di rating come un blocco monolitico pronto a fare fuoco compattamente contro chi non rispettava i loro diktat, vi sbagliavate di grosso. McGraw-Hill, gigante della finanza che controlla tra le altre cose Standard & Poor's, infatti, è stato declassato da Moody's, una delle agenzie di rating rivali. È Bloomberg a riportare la notizia.

Seguici su Facebook

Il rating sul debito di McGraw-Hill, infatti, è stato fatto passare, declassandolo di due notch, da A3 a Baa2, ovvero appena due notch al di sopra del "livello spazzatura". Moody's, inoltre, ha dichiarato che il rating potrebbe essere rivisto al ribasso ulteriormente in futuro.

Tra le motivazioni principali della revisione del rating troviamo la vendita a novembre della cosiddetta education unit di McGraw-Hill, ovvero l'asset che produceva tra le altre cose importanti software nell'ambito dell'elaborazione scientifica e matematica, e ovviamente l'avvio da parte del governo americano di un'enorme causa contro Standard & Poor's, accusata di essere stata tra le maggiori responsabili della bolla finanziaria del 2007.

La mossa dell'amministrazione Obama ha avuto un effetto devastante sulla potente agenzia di rating. Dal primo febbraio, infatti, le azioni di McGraw-Hill hanno perso ben il 23% del proprio valore, bruciando 3,75 miliardi del valore di mercato della compagnia. A peggiorare ulteriormente la situazione ci si sono messi anche i tassi sui bonds della società che sono aumentati di quasi un punto percentuale.

Della critica situazione si è accorto anche un altro colosso del rating, Fitch. Quest'ultima, infatti, lo scorso 7 febbraio ha declassato il debito di McGraw-Hill di un notch, passando così da A- a BBB+.

Allo stesso modo, tuttavia, gli analisti si attendono da Stantard & Poor's un declassamento delle altre agenzie di rating nei prossimi giorni. Attualmente Standard & Poor's ha un rating di Moody's relativamente basso: BBB+, ovvero tre notch al di sopra del livello spazzatura.

"Sembra che le agenzie di rating si stiano mangiando l'un l'altra" ha dichiarato Ayako Sera, un market strategist della Sumitomo Mitsui Trust Bank "ciò che si deve mettere in discussione adesso è la ragione stessa di queste agenzie".

Insomma, la guerra del rating porterà all'autodistruzione delle odiatissime agenzie? Solo il tempo potrà dircelo.

Standard & Poor's
(Foto: Reuters / )
A view shows the Standard & Poor's building in New York's financial district
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci