• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 18.02.2013 16:41 CET

L'economista Luigi Zingales, fra i più autorevoli esponenti di Fare per Fermare il Declino, ha rassegnato le dimissioni dal movimento. Lo ha annunciato pochi minuti fa sulla sua pagina Facebook. La motivazione è che il leader Oscar Giannino avrebbe "mentito sulle credenziali accademiche". Zingales si è detto in disaccordo soprattutto sulla gestione del 'caso', segnalato giorni fa. Giannino, secondo quanto sostiene l'economista, si sarebbe opposto alla richiesta di un chiarimento pubblico.

Seguici su Facebook

Zingales è docente presso la University of Chicago Booth, consigliere d'amministrazione (indipendente) di Telecom. E' stato inserito tra i 100 pensatori più influenti al mondo dalla rivista americana Foreign Policy. Unico italiano assieme a Mario Draghi, presidente della Bce

"E' con una disperazione profonda che ho rassegnato le mie dimissioni da Fare per Fermare il Declino. Dopo aver avvisato i vertici ieri, lo faccio oggi in modo pubblico, perché ho trascinato molte persone in questo movimento e mi sento in dovere di spiegare loro le ragioni della mia scelta. Io credo nella trasparenza, anche in queste scelte - scrive Zingales, tra i fondatori del movimento nato nel luglio 2012 - Non mi dimetto certo perché sono in disaccordo con le proposte di Fare. Sono fiero della campagna elettorale che è stata fatta e ringrazio Oscar Giannino, Michele Boldrin, e tutti quanti per l'enorme sforzo che vi hanno dedicato".

"Per cambiare l'Italia c'è bisogno anche di rigore nel metodo: onestà, trasparenza, ed accountability, che significa che tutti, a qualsiasi livello, devono rendere conto agli altri del proprio operato. Purtroppo negli ultimi giorni mi sono reso conto che questi tre principi non sempre si applicano al vertice di Fare. Dopo aver provato, per quattro giorni, a fare di tutto per cambiare le cose, non mi resta che una via di uscita: dimettermi. I fatti sono i seguenti. Quattro giorni fa, per caso, ho scoperto che Oscar Giannino ha mentito in televisione sulle sue credenziali accademiche, dichiarando di avere un Master alla mia università anche se non era vero".

"Anche la sua biografia presso l'Istituto Bruno Leoni ora prontamente rimossa riportava credenziali accademiche molto specifiche e, a quanto mi risulta, false. Questo è un fatto grave, soprattutto per un partito che predica la meritocrazia, la trasparenza, e l'onestà. Ciononostante, il fatto per me ancora più grave è come questo brutto episodio è stato gestito. In una organizzazione che predica meritocrazia, trasparenza, ed onestà, la prima reazione avrebbe dovuta essere una spiegazione di Giannino ai dirigenti del partito, seguita da un chiarimento al pubblico. Invece Oscar si è rifiutato, nonostante io glielo abbia chiesto in ginocchio".

"In un'Italia in cui ogni giorno un amministratore delegato o un politico finiscono in galera per corruzione, una bugia in televisione può sembrare un errore veniale. Per me non lo è: rompe il rapporto fiduciario tra cittadini e rappresentanti politici. Gli italiani sono alla disperata ricerca di leader politici di cui potersi fidare. Ma come possono fidarsi di un candidato leader che mente sulle proprie credenziali accademiche? Per fortuna Fare non è solo Oscar Giannino".

Il leader di Fare per Fermare il Declino ha replicato con un messaggio pubblicato sul sito del partito: "La mia risposta a Luigi Zingales è molto semplice. L'ho data ieri all'Ansa, uscita in rete alle 12.40 . 'Mai preso un master a Chicago Booth. Mi hanno detto che in rete c'è una cosa che gira su un mio presunto master alla Chicago Booth. Vorrei chiarire che su questo c'è un equivoco. Io non ho preso master alla Chicago Booth. Sono andato a Chicago a studiare l'inglese. Bastava chiederlo, e avrei risposto. Lo chiarisco perché in rete c'è una cosa che monta. Sono da decenni giornalista - prosegue Giannino - ma non ho mai usato presunti titoli accademici che non ho per carriere che non mi competono. Lavoro da quando sono giovane, sotto gli occhi di tutti".

Una 'smentita' che non smentisce. La "cosa che gira in rete", come sottolineato dallo stesso Zingales, è stata pubblicata dal sito dell'Istituto Bruno Leoni nella sezione che riassume la biografia di Giannino, ora rintracciabile come web archive, in cui si legge(va): "Oscar Giannino è laureato in giurisprudenza ed economia e ha conseguito il diploma in Corporate Finance e Public Finance presso la University of Chicago Booth School of Business".

Luigi Zingales contro Oscar Giannino
(Foto: http://www.flickr.com/photos/r / )
Ha rassegnato le dimissioni da Fare per Fermare il Declino
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci