• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 19.02.2013 11:33 CET

La Telecom ha deciso: per la vendita di La7 tratterà con Cairo. Non accettata quindi la proposta lanciata all'ultimo da Diego Della Valle. L'editore, ex collaboratore e amico di Silvio Berlusconi, ora avrà due settimane di tempo per presentare la sua offerta definitiva. Niente da fare perciò per le altre due proposte presentate dal fondo di investimento Clessidra, guidato dal finanziere Claudio Sposito, e dall'imprenditore marchigiano.

Seguici su Facebook

La proposta presentata da Della Valle per avere un pò più di tempo a disposizione non è stata presa in considerazione e perciò sono state valutate sole le altre due offerte. A parlare è Tarak Ben Ammar al termine del cda: "Abbiamo guardato soltanto le due offerte. La proposta di Della Valle è arrivata tardi e soprattutto aveva la possibilità da giugno scorso perché era stato contattato, così come il sottoscritto. L'interesse non basta e non sarebbe stato bello, visto che il processo va avanti da otto mesi; poi vedremo se abbiamo scelto bene. Adesso La7 avrà un editore. Se Della Valle vuole si metterà d'accordo con Cairo. Il messaggio che abbiamo voluto dare è che la politica non entra nel cda di Telecom perché abbiamo preso una decisione prima delle elezioni nel solo interesse dell'azienda".

Secondo alcune voci questa decisione avrebbe causato alcuni malumori interni al Consiglio d'amministrazione ma nulla di tutto ciò traspare nel comunicato ufficiale diramato.  "Ora è importante mettersi velocemente al lavoro per dare slancio alla rete che ha dei punti di forza notevoli, ma anche costi notevoli. Bisogna trovare un equilibrio", queste le prime parole di Cairo dopo la decisione del Cda.

Diego Della Valle ha commentato la decisione con una nota: "Prendiamo atto della decisione del CdA di Telecom. Volevamo tentare di costruire un modello nuovo di società di media che coinvolgesse un gruppo di investitori italiani, professionisti che lavorano attualmente a La7 ed altri che sarebbero arrivati, per cercare di sviluppare ancora con più determinazione un polo televisivo coerente con i principi di salvaguardia dell'indipendenza dell'informazione. Ci auguriamo che questo avvenga comunque, il Paese ne ha sicuramente bisogno".  

telecom
(Foto: reuters / )
La7, Telecom va alla trattativa con Cairo
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci