• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Gianluca Iozzi | 19.02.2013 16:15 CET

Gli ultimi giorni di campagna elettorale si preannunciano infuocati a giudicare dall'attacco del segretario  Pd Pierluigi Bersani al leader del M5S Beppe Grillo: "Vuole portare il Paese fuori dalla democrazia e dall'Europa". Con il suo atteggiamento "ci porta in Grecia". Ma c'è di più poiché "uno che non risponde alle domande - ha aggiunto - e dice che non c'è più ne' destra ne' sinistra, via dall'euro e non paghiamo i debiti, mette il nostro Paese fuori dalle democrazie del mondo".

Seguici su Facebook

Il segretario del Pd avverte anche che se  "in Parlamento ci saranno i grillini ci sarà da fare uno scouting per capire se intendono essere eterodiretti o partecipare senza vincoli di mandato. Non è campagna acquisti ma li testeremo sui fatti''.

Ma in questa campagna elettorale oltre ad esserci le classiche accuse tra i vari candidati premier, è entrato con forza anche il tema della vendita di La7 all'editore Urbano Cairo. Quest'ultimo è presidente del Torino nonché proprietario della Cairo Pubblicità (che lavora anche per La7). Ma risulta essere anche un ex collaboratore di Silvio Berlusconi. E proprio ieri il cda di Telecom ha approvato una trattativa in esclusiva con Cairo per La7. Secondo alcuni la vendita non farebbe altro che allargare il dominio televisivo di Berlusconi anche a La7.

Cosa ne pensa Bersani? Considerando i danni "che il duopolio televisivo ha prodotto fino ad oggi questa è una settimana cruciale e io tendo a ragionare come se fossi al governo: devo preoccuparmi che le decisioni avvengano senza conflitti di interessi o posizioni dominanti e che ci sia una traiettoria industriale. La esaminerei sotto questi aspetti". "Non so se Cairo è collegato a Mediaset -aggiunge Bersani - Ci sono delle autorità che si occupano di queste cose ma chi governa è amico di tutti e parente di nessuno".

"Su La7 Bersani ha fatto un avvertimento mafioso" la risposta di Silvio Berlusconi. Subito dopo contro replica del segretario Pd: "A Berlusconi le regole danno l'orticaria. È curioso perché tutte le volte che uno parla di regole Berlusconi si offende ma io non ho nominato né lui né La7".

 

 

Pierluigi Bersani
(Foto: Reuters / )
Il segretario Pd
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci