Milano Fashion Week: l'eleganza naturale di Alberta Ferretti

Di Giulia Bazzocchi | 20.02.2013 18:45 CET
Dimensione testo + -

La moda di oggi ha bisogno di autenticità, quella vera, quella che secondo Alberta Ferretti "Può arrivare soltanto dallo stile riconoscibile di chi la propone". E in questa collezione disegnata dalla stilista romagnola per il prossimo autunno inverno 2013-'14 si nota tutta la sua essenza, che da sempre è alla base della sua storia di moda. Una storia in cui le protagoniste sono l'eleganza, ma naturale, la sensualità non troppo ostentata, la leggerezza fluida, ottenuta senza sovrastrutture o sforzi e infine, la femminilità delicata. Incisiva e contemporanea.

Seguici su Facebook

Caratteristiche firma di Alberta Ferretti, che si notano negli abiti lunghi, in apertura della sfilata realizzati nei toni del bianco e del nero, costruiti con una certa sartorialità, ma che sanno regalare un'immagine più naturale. Un aspetto che continua nel corso del defilé, quando le lunghezze si accorciano per lasciare spazio ad abitini corti colorati, dal viola al blu scuro abbinati a cappottini di panno di taglio vivo. Si alternano poi strati e strati di chiffon che compongono vestiti fluttuanti, caratterizzati da dettagli di ricami per chiudere la sfilata sempre in lungo e in bianco e nero, come in apertura. Questa volta però trionfa il nero, declinato in pizzo, decorato con particolari brillanti che luccicano su abiti da sera, che avvolgono la silhouette con un mix di teli leggeri, sovrapposti. Un'altra conferma dello stile inconfondibile ed elegante di Alberta Ferretti. A cui va il merito di avere introdotto il concetto di una naturalezza "très chic" anche in una moda contemporanea, quindi sempre in continuo mutamento.

Milano Fashion Week Alberta Ferretti FW 2013-'14
credits:IBTimes
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV