• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 25.02.2013 11:57 CET

Esportazioni sugli scudi, import in leggera flessione. A rivelarlo è l'Istat nella propria stima preliminare del commercio estero con in paesi extra Ue riferita a gennaio 2013. Rispetto a dodici mesi fa, l'export registra un confortante +17,7%, a fronte di un calo in entrata di 5,6 punti percentuali. Dati positivi che, per il momento, allontanano le ombre su un eccessivo apprezzamento dell'euro. La bilancia commerciale con i paesi al di fuori dell'eurozona rimane comunque in deficit (2,3 miliardi), segnando però un calo di quasi 3 miliardi rispetto a gennaio 2012.

Seguici su Facebook

Capitolo esportazioni. Il trend super positivo su base tendenziale è trainato soprattutto dai beni durevoli (+36%) e quelli strumentali (25,2), maglia nera invece per il settore energia, in calo del 26,2%. Stringendo lo sguardo alla forbice mensile, l'export è comunque in aumento del 3,9%, con i prodotti energetici ancora nettamente legati al segno meno (-25,9%). I mercati più dinamici all'export sono ASEAN (+32,2%), OPEC (+26,1%), Giappone (+25,6%), Cina (+24,6%), EDA (+22,9%) e Stati Uniti (+20,2%).

Il leggero calo delle importazioni (-5,6% su gennaio 2012) è causato principalmente da beni durevoli ed energia, rispettivamente a -18,5 e -16,3 punti percentuali. Le note positive arrivano dalle cifre congiunturali rispetto a dicembre 2012, dove l'import si aggiudica un aumento del 3%. Ma quali sono i paesi da cui importiamo meno? A guidare la classifica il Giappone (-32,1%), seguito a ruota dall'area Opec (-19,6%) e Stati Uniti (-16,9%).

Piccole curiosità: la Cina è la nazione con cui presentiamo il saldo commerciale più negativo a gennaio 2013, -1.619 milioni di euro. A capeggiare la classifica positiva, invece, Svizzera e Stati Uniti, con un saldo rispettivamente di +916 e +769 milioni di euro.  

 

 

Sede Istat
(Foto: CC / Wikipedia)
Sede Istat
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci