• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Arianna Adamo | 25.02.2013 13:04 CET

Caricare tablet, cellulari ed e-reader con l’energia solare. D’ora in poi sarà possibile. Una nuova ricerca realizzata dall’azienda Energia Ubiquitous Energy spera di sviluppare, a prezzi accessibili, rivestimenti trasparenti simili a dei pannelli solari, in grado di raccogliere l’energia solare, adattabili a finestre e schermi tablet.

Reuters.com
Energia solare per i dispositivi mobile

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Una vera e propria rivoluzione per l’energia. La società ha pianificato un sistema fotovoltaico per catturare, infatti, l’energia solare: essi, al contrario dei pannelli solari, raccolgono le lunghezze d'onda nella parte ultravioletta e infrarossa dello spettro della luce visibile, in modo da risultare completamente trasparenti. Miles Barr, presidente Ubiquitous Energy , ha affermato che le celle solari sono trasparenti e formate da vari strati organici, depositati uno alla volta su un vetro, come nelle moderne finestre per abitazioni. Energia Ubiquitous ha lavorato in associazione con il laboratorio di Vladimir Bulovic, un professore di ingegneria elettrica presso il MIT, che non ha ancora annunciato i costi dei prodotti in questione.

Un articolo pubblicato in Applied Physics Letters nel 2011 aveva descritto prototipi simili in materiali organici prodotti con una trasparenza visibile di circa il 70 per cento. Barr ha affermato che il suo team sta spingendo per un’efficienza ancora maggiore. "Stiamo ottenendo un catalogo di strutture di dispositivi per una maggiore efficienza e potenza", spiega Barr. La società spera di raggiungere un’efficienza ad alta trasparenza visibile. "La tecnologia fotovoltaica corrente utilizza ampiamente la gamma UV-visibile, ma non nella gamma degli infrarossi" dice Shenqiang Ren, professore di chimica presso l'Università del Kansas, affiliata con la società. "Nella radiazione solare, vi è circa il 45 per cento di energia radiante dai raggi infrarossi".

La società Ubiquitous si pone l’obiettivo di migliorare l'efficienza delle sue celle solari e Barr spiega due possibili programmi: il primo è ottimizzare la progettazione dei suoi materiali, ossia coloranti molecolari che hanno picchi di assorbimento selettivo nelle parti ultravioletti e materiali che raccolgono l'energia più in profondità negli infrarossi. Il secondo piano prevede un’indagine per migliorare l'efficienza delle celle solari non trasparenti prodotti nel passato.

Recentemente gli scienziati dell’Università britannica di Warwick, in collaborazione con la società Molecular Solar, hanno infatti messo a punto una nuova cella fotovoltaica organica in grado di generare una tensione sufficiente a ricaricare una batteria agli ioni di Litio. Queste celle fotovoltaiche organiche sono leggere, compatibili con substrati flessibili, e soprattutto relativamente economiche. Spiega Tim Jones, uno dei ricercatori coinvolti nel progetto: “Un piccolo e leggero caricabatterie solare non più grande di una carta di credito può essere montato sulla batteria di un eBook reader, ad esempio, e ricaricare costantemente il dispositivo mentre si sta leggendo, anche se si è seduti sul divano. In alternativa, questo tipo di cella solare può essere ideale per gli usi all’esterno, in quanto è leggera e portatile”.

In Italia l’energia solare è una delle fonti primarie, purtroppo scarsamente utilizzata. Questa ricerca e i risultati della Energia Ubiquitous sembrano essere davvero ottimi per il progresso della ricerca scientifica nel campo dell’energia solare. Ritrovarsi a utilizzarla nella nostra vita anche su dispositivi così pratici e utili come quelli mobile è la via del futuro.

LEGGI ANCHE:

UE, da marzo controolli sul fotovoltaico cinese

Retinite pigmentosa, nuovo impianto nella retina permetterà di "riacquistare la vista"

Solare
(Foto: Reuters.com / )
Energia solare per i dispositivi mobile
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci