• Share
  • OkNotizie
  • +10
  • -1

Di Redazione IBTimes Italia | 25.02.2013 12:59 CET

L'Italia è ingovernabile: il risultato delle Elezioni Politiche 2013 parla chiaro. Il centrosinistra ottiene il maggior numero di voti tanto alla Camera che al Senato, ma viene sconfitto nelle regioni-chiave per Palazzo Madama.

Seguici su Facebook

Alla fine la coalizione guidata da Silvio Berlusconi si porta a casa il premio di maggioranza in sette Regioni: Lombardia, Veneto, Abruzzo, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Alla coalizione di Pierluigi Bersani non basta imporsi nelle restanti 13, che valgono 119 seggi a Palazzo Madama.

Ma la sorpresa più grande arriva dalla Camera dei Deputati: il Movimento Cinque Stelle è il primo partito a Montecitorio. Il premio di maggioranza (340 seggi) va al centrosinistra, che si impone di un soffio sul centrodestra:29.5% a 29.1%.

Clamoroso flop per Mario Monti, inchiodato al 9% al Senato (appena 19 seggi) e al 10% alla Camera. Da ago della bilancia a presenza quasi ininfluente (almeno numericamente) in Parlamento. Batosta per Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia, lontano dalla soglia di sbarramento tanto alla Camera che al Senato e fuori dal Parlamento.

E adesso? Due gli scenari che sembrano percorribili: un governo di larghe intese, sulla falsariga di quanto visto durante il precedente esecutivo Monti, o l'immediato ritorno alle urne.

 

 

 

DATI AL SENATO (60.428 sezioni su 60.431)

Centrosinistra 31.63% (PD 27.4 - SEL 2.9 - ALTRI 1.3)

Centrodestra 30.71% (PDL 22.3 - LEGA 4.3 - ALTRI 4.1)

Movimento Cinque Stelle 23.79%

Con Monti per l'Italia 9.13%

Rivoluzione Civile 1.79%

Fare per Fermare il Declino 0.9%

Seggi: Centrosinistra 119, Centrodestra 110, Movimento Cinque Stelle 56, Con Monti per l'Italia 19

 

DATI ALLA CAMERA (61.423 sezioni su 61.446)

Centrosinistra 29.54% (PD 25.4 - SEL 3.2 - ALTRI 0.9)

Centrodestra 29.18% (PDL 21.5 - LEGA 4 - ALTRI 3.6)

Movimento Cinque Stelle 25.55%

Con Monti per l'Italia 10.56% (SCELTA CIVICA 8.3 - UDC 1.8 - FLI 0.4)

Rivoluzione Civile 2.24%

Fare per Fermare il Declino 1.12%

 

23.34, M5S primo partito alla Camera: quando mancano meno di duemila sezioni alla fine dello spoglio delle schede alla Camera, il Movimento Cinque Stelle ha sorpassato il Partito Democratico diventando primo partito: 25.53% contro il 25.47% dei Democratici.

23.05, attuale ripartizione seggi al Senato secondo Tecnè/Sky: 119 Centrosinistra, 110 Centrodestra, 56 Movimento Cinque Stelle, 19 Con Monti per l'Italia

22.22, dati Senato: (57.957 su 60.431): Centrosinistra 31,71%, Centrodestra 30,64%, M5S 23,77%, Lista Monti 9,15%, Rivoluzione Civile 1,79%, Fare 0,91%. Dati Camera (54.966 su 61.446): Centrosinistra 29,77%, Centrodestra 28,95%, M5S 25,49%, Lista Monti 10,59, Rivoluzione Civile 2,24%, Fare 1,14%.

21.19, dati Camera: (46.235 su 61.446): Centrosinistra 30,30%, Centrodestra 28,43%, M5S 25,48, Lista Monti 10,56, Rivoluzione Civile 2,23, Fare 1,16. Dati Senato (55.286 su 60.431): Centrosinistra 31,82, Centrodestra 30,52, M5S: 23,78, Lista Monti 9,16, Rivoluzione Civile 1,80, Fare 0,90.

21.01, dati Regioni-chiave al Senato: Piemonte ( 4.410 sezioni su 4.835): Centrodestra 29.9%, Centrosinistra 29.4%, M5S 25.3%. Lombardia (7.361 su 9.233): Centrodestra 38%, Centrosinistra 29.5%, M5S 17.1%. Veneto ( 4.300 su 4.724): Centrodestra 33%, Centrosinistra 24.9%, M5S 24.3%. Lazio  (53.997 su 60.431): Centrosinistra 31.8%, Centrodestra 30.4%, M5S 23.7%. Campania (5.225 su 5.821): Centrodestra 37.2% Centrosinistra 29.1%, M5S 20.6%. Puglia: (3.633 sezioni su 4.011) Centrodestra 34.4, Centrosinistra 28.3%, M5S 24%. Sicilia: (4.911 sezioni su 5.309) Centrodestra 33.1%, M5S 29.5%, Centrosinistra 27.4%

20.46, dati reali scrutinio. Senato (51.355 sezioni su 60.431): Centrosinistra 31.9%, Centrodestra 30.3%, Movimento Cinque Stelle 23.8%, Con Monti per l'Italia 9.1%, Rivoluzione Civile 1.8%. Partiti: Pd 27.6%, M5S 23.8%, Pdl 22.1%. Camera (39.589 sezioni su 61.446): Centrosinistra 30.5%, Centrodestra 28.1%, M5S 25.1%, Lista Monti 10.5%, Rivoluzione Civile 2.2%. Partiti: Pd 26.3%, M5S 25.1%, Pdl 20.6%

20.20, proiezioni Tecnè/Sky per la Camera: Centrosinistra 29.7%, Centrodestra 28.9%, M5S 25.6%, Monti 10.4%.

19.58, proiezioni Emg e Piepoli per la Camera: il Movimento Cinque Stelle sarebbe primo partito secondo le proiezioni stilate da Emg per la 7 e Piepoli per la Rai, rispettivamente con il 26.7 e il 26.3% dei voti. Pd al 25.3% (24.6 per Piepoli) e Pdl al 21,2% (stessa stima per i due istituti).

19.49, dati Camera (27.456 su 61.446): Centrosinistra 31,7, Centrodestra 27,3%, MoVimento 5 Stelle 25,56%, Lista Monti 10,45, Rivoluzione Civile 2,26, Fare 1,19

19.10, dati Camera (15.873 sezioni su 61.446): Centrosinistra 32.4%, Centrodestra 26.1%, Movimento Cinque Stelle 25.8%, Lista Monti 10.2%, Rivoluzione Civile 2.2%. Partiti: Pd 27.7%, M5S 25.8%, Pdl 19.5%

18.50, dati Senato (32.980 sezioni scrutinate su 60.431): Centrosinistra 32.7%, Centrodestra 29.4%, Movimento Cinque Stelle 24.1%, Con Monti per l'Italia 9.1%, Rivoluzione Civile 1.8%. I seggi: Centrodestra 123,  Centrosinistra 104, M56 68, Con Monti per l'Italia 16.

18.38, dati finali sull'affluenza: alla Camera ha votato il 75.03% degli aventi diritto (nel 2008 furono l'80.7%).

Se le Politiche hanno fatto registrare un calo rispetto al 2008, l'affluenza alle Regionali ha riportato il 74,6%.

Ecco la situazione al Senato in 6 regioni-chiave:

Lombardia: (1.006 sezioni su 9.233).  Coalizione Silvio Berlusconi 38,8%, Coalizione Pier Luigi Bersani 29,96%, M5S 16,13%, Con Monti Per L'Italia  10,51% , Fare Per Fermare Il Declino 1,53%, Rivoluzione Civile 1,08%.

Piemonte:  (2.137 sezioni su 4.835). Coalizione Bersani 30,53%, Coalizione Berlusconi  29,75%, M5S 24,33%, il Centro di Monti 11,8%, Riv 1,63%, Fare Per Fermare Il Declino 1,07%.

Veneto: (2.147 sezioni su 4.724). Coalizione Bersani 26,01%, Coalizione Berlusconi 32,05%, M5S 24,06%, Il Centro di Monti 11,29%, Rivoluzione Civile 1,04, Fare 1,9%.

Puglia: (1.194 sezioni su 4.011): Centrodestra 35.2%, Centrosinistra 28.1%, Movimento Cinque Stelle 23.3, Con Monti per l'Italia 9.2%, Rivoluzione Civile 1.9%.

Campania: (1.290 sezioni su 5.821): Centrodestra 36.9%, Centrosinistra 28.9%, Movimento Cinque Stelle 21.4%, Con Monti per l'Italia 8%, Rivoluzione Civile 2.4%.

Sicilia: (1.828 sezioni su 5.309): Centrodestra 32.6%, Movimento Cinque Stelle 29.3%, Centrosinistra 28.3%, Con Monti per l'Italia 5,9%, Rivoluzione Civile 2.5% 

 

17.38, Quarta proiezione Tecnè/Sky Tg 24: Centrodestra 31.6%, Centrosinistra 29.2%, Movimento Cinque Stelle 24.7%, Con Monti per l'Italia 8.6%, Rivoluzione Civile 1.7%.

17.30, Dati reali del Senato: Secondo i dati di un sesto delle sezioni già scrutinate, 10.120 su 60.431, pubblicati dal Ministero dell'Interno, al Senato il centrosinistra (il Pd è al 30,89) ottiene per il momento il 34,63%, il centrodestra (il Pdl è al 20,21) il 27,12 %, il Movimento 5Stelle il 24,49 per cento e la Lista con Monti per l'Italia il 9,10 %.

17.10, Dati reali del Senato (dal sito del Ministero dell'Interno): 7.884 sezioni scrutinate su 60.431. Centrosinistra 34.92%, Centrodestra 26.65%, Movimento Cinque Stelle 24.71%, Con Monti per L'Italia 9.1%, Rivoluzione Civile 1.7%. Partiti: Pd 31.2, M5S 24.7, Pdl 19.9

16.45, Seconda Proiezione Piepoli/Rai al Senato (campione del 24%): Centrodestra 31.6%, Centrosinistra 29.4%, Movimento Cinque Stelle 24.9%, Scelta Civica 9.2%, Rivoluzione Civile 1.8%. Tra i partiti: Pd 25%, M5S 24.9%, Pdl 23%.

16.34, Proiezioni Tecnè/Sky Tg 24 al Senato: Centrodestra al 31%, Centrosinistra 29.7%, M5S 26%; Scelta Civica 8.2%, Rivoluzione Civile 1.9%.

16.21, Prima Proiezione Piepoli/Rai del Senato: Movimento Cinque Stelle primo partito. Centrodestra davanti al centrosinistra. Prima proiezione al Senato della Repubblica, reso noto dalla Rai: il Movimento Cinque Stelle sarebbe il primo partito a Palazzo Madama con il 25.1%, davanti al Pd (25%). A llivello di coalizioni: Centrodestra 31%, Centrosinistra 29.5%, Movimento Cinque Stelle 25.1%, Scelta Civica al 9.6%, Rivoluzione Civile 1.8%.

15.57, Instant Poll Piepoli Regionali: parità in Lombardia dove Umberto Ambrosoli (centrosinistra) e Roberto Maroni (centrodestra) vengono accreditati entrambi del 42-44%. Nel Lazio Nicola Zingaretti(centrosinistra) tra il 52 e il 54%, Francesco Storace (centrodestra) tra il 28 e il 30%. In Molise Paolo Frattura (centrosinistra) tra il 47 e il 49%, Michele Iorio (centrodestra) tra il 26 e il 28%.

15.48, Affluenza in calo: L'affluenza alle urne per le elezioni della Camera è del 74,35% a fronte del 77,24% registrato nel 2008 (-2,89 punti percentuali). Lo rende noto il ministero dell'Interno anche se il dato è suscettibile di ulteriore modifiche. Al Senato, con 1.720 comuni su 8.092 rilevati, l'affluenza risulta pari al 71,55% in calo dal 77,35% di cinque anni fa.

INSTANT POLL TECNE' CAMERA

Pd-Sel-Altri: 34.5%; Pdl-Lega-Altri:29%; M5S:19%; Centro (Scelta Civica-Udc-Fli: 9.5%; Rivoluzione Civile:3,5

Seggi: Centrosinistra 340 deputati, Centrodestra 140, M5S 91, Coalizione Monti 46.

INSTANT POLL TECNE' SENATO:

Centrosinistra 37%, Centrodestra 31%, M5S 16,5%, Scelta Civica (Monti) 9%, Rivoluzione Civile 3%

INSTANT POLL PIEPOLI CAMERA:

Centrosinistra 35/37%, Centrodestra 29/31%, Centro (Monti) 8/10%, M5S 19/21%, Rivoluzione Civile 2/3%

INSTANT POLL PIEPOLI SENATO:

Centrosinistra 36/38%, Centrodestra 30/32%, M5S 17/19%, Monti 7/9%, Rivoluzione Civile 2/3%.

13.56, Foto a schede elettorali, molte denunce. Si molitiplicano le segnalazioni di elettori denunciati per aver fotografato la propria scheda elettorale. Stamattina è toccato ad un 39enne di Torino, poco fa è arrivata la notizia di un imprenditore pescarese "deferito in stato di libertà" per violazione della legge elettorale. Casi simili vengono segnalati a Caltanissetta e Pesaro. In quest'ultima segnalazione l'uomo (un 40enne) aveva pubblicato la foto su Facebook.

13.37, Cagliari: non votano per protesta e lo fanno mettere a verbale. Due donne si sono recate al seggio di Capoterra, in provincia di Cagliari, per non votare. O meglio per far verbalizzare il motivo della loro decisione: "In riferimento alla mancanza di sicurezza del territorio, conseguente all'abbandono delle istituzioni tutte". Le due donne hanno esercitato un diritto previsto dalla legge. La protesta riguarda l'alluvione che ha colpito la zona nel 2008 e in cui morirono quattro persone.

13.16, Grillo: "Niente piazza. Festeggiamo online". "Ci vedremo on line, in streaming. Non si festeggia la vittoria sui morti. Troverete tutto in streaming. Ci collegheremo tutti e vedremo". Beppe Grillo lo ha dichiarato all'uscita del seggio di Genova in cui si è recato a votare, prima di attaccare nuovamente i giornalisti: "Se non vi vergognate voi...Io un po' di vergogna l'ho avuta per il mio Paese, perché avete avuto delle occasioni di poter dire le cose e non le avete dette. Siete stati collusi con questo sistema".

12.45, l'attesa dei leader. Pierluigi Bersani seguirà l'evolversi della situazione da Roma, come Mario Monti in attesa nella sede di Scelta Civica. Silvio Berlusconi trascorrerà il pomeriggio nella sua villa di Arcore e in serata dovrebbe recarsi nelle Capitale. Beppe Grillo rimarrà a Genova e aspetterà "dal suo orto", come dichiarato all'uscita del seggio.

Elezioni 2013
(Foto: Reuters / )
Berlusconi smacchia Bersani: l'Italia è ingovernabile
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +10
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci