• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Alessandro Martorana | 03.07.2013 17:37 CEST

La Nissan LEAF è uno dei modelli di punta nel settore della mobilità elettrica, premiata anche dalle vendite con 65.000 esemplari venduti dal lancio di due anni e mezzo fa (anche se solamente 10.000 sono stati acquistati in Europa). L'azienda giapponese non ha però dormito sugli allori, e la versione 2013 dell'auto elettrica presenta notevoli miglioramenti rispetto al modello originale.

Seguici su Facebook

Nissan ha quindi deciso di "mettere a nudo" la LEAF, letteralmente: come potete vedere dal video in testa all'articolo e dalle immagini in coda, l'azienda giapponese ha creato un prototipo "tagliato a metà", ribattezzato Half LEAF, che mostra quanta tecnologia sia normalmente nascosta dalla carrozzeria dell'auto. L'intero veicolo è stato programmato in CAD, analizzando nei dettagli ogni singolo componente per capire cosa fosse possibile tagliare. Lo chassis è stato "affettato", e tutti i vuoti sono poi stati riempiti per mantenere tutta la rigidità strutturale possibile.

Inutile a dirsi: la Half LEAF non verrà mai prodotta in serie, se non altro perché non sarebbe mai in grado di superare alcun test di sicurezza. Ma la sua versione "integrale" punta invece a conquistare ancora di più il fiorente mercato delle auto elettriche, anche grazie a tutte le migliorie apportate, in larga parte grazie al feedback dei clienti.

Gli ingegneri Nissan hanno implementato più di 100 modifiche tecnologiche e ingegneristiche, perfezionando allo stesso tempo molte delle caratteristiche già presenti nella versione precedente per offrire una maggiore efficienza e prestazioni eco-compatibili ancora più pronunciate.

"Non abbiamo usato trucchi: tutte le nostre tecnologie offrono un autentico valore aggiunto all'automobilista, e tutte le caratteristiche e funzionalità che abbiamo introdotto con la nuova Nissan LEAF migliorano in modo autentico il piacere di guidare", ha commentato Malcolm Holmes, Manager Audio, IT, strumentazione e cambiamenti progettuali di Nissan.

Una delle modifiche più importanti è consistita nel perfezionamento dell'algoritmo utilizzato per calcolare l'autonomia residua "reale" dell'auto durante il viaggio. Oggi questo algoritmo apprende i comportamenti di guida del conducente e utilizza una logica a lungo termine intelligente, piuttosto che basarsi solamente sul consumo di energia in un dato momento. Una modifica che verrà certamente apprezzata dai clienti, tenuto conto che una delle maggiori preoccupazioni di chi guida un'auto elettrica è proprio quella di ritrovarsi fermi a bordo strada con la batteria a terra.

Anche molti degli altri miglioramenti introdotti sono mirati a migliorare autonomia ed efficienza della batteria, come ad esempio il sistema Eco routing, in grado di rilevare i percorsi che consentono di risparmiare energia e aumentare la percorrenza, o il sistema stereo Bose Energy Efficient Series (EES), dotato di woofer e amplificatori digitali più leggeri per ridurre il consumo di energia.

 

Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF (Credits: Nissan)

 

Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF (Credits: Nissan)

 

Nissan Half LEAF (Credits: Nissan)
Nissan Half LEAF (Credits: Nissan)

 

[Fonte: Nissan]

LEGGI ANCHE

Ci.Ro. City Roaming, presentato il progetto per una mobilità sostenibile a Napoli 

L'auto elettrica nel lungo periodo conviene di più: lo conferma uno studio americano  

Moto elettrica Lightning batte quelle a benzina alla Pikes Peak Hill Climb

Auto elettriche: ricarica veloce in arrivo entro l'anno [VIDEO]  

Nissan Half LEAF
(Foto: Nissan / )
Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF
(Foto: Nissan / )
Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF
Nissan Half LEAF (Credits: Nissan)
1 2 3 4
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci