• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Dario Caputo | 26.07.2013 16:12 CEST

Arresti domiciliari per l'ex sottosegretario del Pdl Cosentino. Fino ad oggi si trovava nel carcere di Secondigliano a causa di due misure cautelari: la prima per concorso esterno al clan dei casalesi e la seconda per riciclaggio nell'ambito di una inchiesta su un voto di scambio camorra-politica concentratasi sulla costruzione di un centro commerciale a Casal di Principe. Si trovava in carcere dallo scorso 15 marzo quando si è costituito dichiarando di non voler partecipare alle successive udienze del processo a suo carico.

Seguici su Facebook

Sconterà i domiciliari a Venafro, in provincia di Campobasso. La notizia è stata confermata da uno dei suoi legali. Una forte opposizione a questa decisione era arrivata da parte dei pm della Procura di Napoli, seguita anche da quella del Tribunale del Riesame che aveva negata tutto ciò. Decisione che però è stata respinta dalla Cassazione. Nicola Cosentino può tornare quindi a casa. Sottosegretario all'Economia nel governo presieduto da Silvio Berlusconi, dal 2008 al 2010.

 

 

Cosentino
(Foto: Reuters / )
Nicola Cosentino
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci