• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Giovanni Tortoriello | 27.07.2013 12:19 CEST

EWEA

Seguici su Facebook

EWEA

I mari europei celano un enorme potenziale di energia che può essere espresso dalle turbine eoliche offshore, un potenziale talmente vasto da essere in grado di produrre il quadruplo dell'energia necessaria a soddisfare il fabbisogno dell'intera Unione Europea. È quanto emerge da un rapporto pubblicato ieri dall' European Wind Energy Association (EWEA).

Attualmente in Europa la potenza derivante dall'eolico offshore non raggiunge i 5 GW. La maggior parte di questi progetti (3.2 GW ossia il 65% del totale) viene ricordato nello studio- è situata nel Mare del Nord e una parte minoritaria nel Mar Baltico (16%) e nell'Oceano Atlantico (19%). In generale le turbine offshore rappresentano circa il 10% delle installazioni annuali di energia eolica.

L'Europa ha un ruolo preponderante a livello globale nell'installazione di turbine eoliche offshore dato che- come viene evidenziato nello studio- alla fine del 2012 più del 60% dei nuovi progetti sta avendo luogo nel vecchio Continente (i paesi coinvolti sono Danimarca, Francia, Germania, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito), il 23 % in Giappone e il restante 10% negli Stati Uniti.

 

EWEA
EWEA

 

Secondo le stime dell'EWEA, entro il 2020 l'eolico offshore raggiungerà una capacità di 40 GW, quintuplicando quindi i livelli attuali. Una crescita dirompente che permetterà di produrre 148 TWh, ossia il quantitativo per soddisfare il fabbisogno di 39 milioni di famiglie europee. Partendo da questi calcoli, l'EWEA stima che entro il 2020 l'eolico offshore rappresenterà il 30% delle nuove installazioni annuali.

 

EWEA
EWEA

 

 

EWEA
EWEA

L'imponente crescita di questa tecnologia dovrebbe continuare anche nel decennio seguente tanto da raggiungere quota 150 GW nel 2030, una potenza in grado di fornire energia a 145 milioni di famiglie. I questo modo l'eolico offshore supererebbe l'eolico tradizionale rappresentando il 60% del mercato. Infine nello studio si sostiene che entro il 2050 l'eolico offshore potrebbe raggiungere i 460 GW producendo 1.813 TWh

Secondo l'EWEA, il potenziale energetico dei mari europei è davvero sconfinato: nel report si sostiene infatti che installando turbine di 6 MW di potenza a 50 metri di profondità nel solo Mare del Nord si potrebbe produrre un quantitativo di energia 4 volte superiore agli attuali consumi europei. Una cifra che nel 2050, usando turbine da 10 MW, potrebbe aumentare ancora di più. 

 

via EWEA

 

Leggi anche.

Inghilterra, inaugurato il parco eolico offshore più grande al mondo

 

 

eolico galleggiante
(Foto: reuters.com / )
eolico a largo della Gran Bretagna
Annual and cumulative offshore installations in Europe
EWEA
Location of deep water wind energy designs (based of number pf projects announced)
EWEA
Offshore market projects online, under construction and consented (MW)
EWEA
Share of consented offshore wind farms by sea basin (MW)
EWEA
1 2 3 4 5
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci