• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 27.07.2013 12:44 CEST

Il salto di qualità è comunque evidente: sostituire un prefetto arrestato con uno 'solo' indagato e interdetto dai pubblici uffici sei mesi fa (interdizione poi revocata). Al Viminale però non è venuto in mente di scegliere una personalità al di sopra di ogni sospetto.

Seguici su Facebook

Il ministero guidato da Angelino Alfano, appena scampato da una mozione di sfiducia ma che non ha chiarito granchè sul suo ruolo nel caso Shalabayeva/Kazakistan, doveva sostituire l'ex numero 2 dell'Aisi Francesco La Motta, finito in manette dopo l'inchiesta della magistratura che ha evidenziato come decine di milioni di euro del Fondo per gli Edifici di Culto (da lui gestito) fossero casualmente finiti in Svizzera.

Al Viminale hanno pensato di nominare al suo posto una vecchia conoscenza delle cronache, il prefetto Giovanna Iurato. Indagata per turbativa d'asta e interdetta dai pubblici uffici lo scorso mese di gennaio dal gip di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la sicurezza, la Iurato è nota alla pubblica opinione per una vergognosa intercettazione sull'Aquila finita agli atti dell'inchiesta di Napoli.

"Commentando la sua prima giornata ufficiale nella città martoriata dal terremoto (definita sarcasticamente da Iurato 'una città inesistente, che non c'è), scoppiava a ridere, ricordando come si era (falsamente) commossa davanti alle macerie e ai bambini rimasti orfani". Lo scrivono i pm del capoluogo partenopeo. L'intercettazione è del 28 maggio 2010: la Iurato è al telefono con Francesco Gratteri, condannato con sentenza definitiva per i fatti della scuola Diaz (G8 di Genova, 2001). 

Angelino Alfano
(Foto: Reuters / Tony Gentile)
Il segretario del Pdl Angelino Alfano.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci