• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Redazione IBTimes Italia | 20.08.2013 16:56 CEST

La Germania ha deciso di riconoscere Bitcoin, la cryptovaluta nata nel 2009 e salita negli ultimi mesi alla ribalta delle cronache: il riconoscimento non riguarda lo status di moneta (ovvero non sarà messa sullo stesso piano della moneta ufficiale, ovvero l'euro), bensì quello di strumento finanziario che i privati possono utilizzare nelle transazioni e sul quale sarà necessario pagare le tasse.

Seguici su Facebook

Più notizie

La novità vale sia per i cittadini che per le aziende, anche se con alcune differenze: mentre non vi saranno restrizioni per le transazioni tra privati, le aziende che vorranno utilizzare Bitcoin dovranno essere autorizzate dalle autorità finanziarie locali. Inoltre, nel caso in cui il privato generasse profitti per avere detenuto la moneta per meno di 12 mesi (ovvero per fini speculativi), questi dovrà pagare le tasse come se avesse investito in azioni o in altre valute.

Ai tedeschi sembra essere piaciuto in modo particolare il fatto che non vi sia una autorità a governare Bitcoin, a differenza di altre valute in cui c'è una banca centrale pronta a intervenire alla bisogna. «Dovremmo avere concorrenza nella produzione di moneta. - ha affermato Frank Schaeffler, membro della Commissione Finanze del Parlamento tedesco - Io sono stato a lungo un proponente dello schema di Friedrich August von Hayek di denazionalizzare la moneta. I Bitcoin sono un primo passo in questa direzione».

Non sarà comunque rose e fiori tassare le transazioni effettuate in Bitcoin, poiché esse presentano alcune problematiche, ad esempio per quanto riguarda l'imposta sul valore aggiunto (IVA): il governo tedesco può tracciare i movimenti di un Bitcoin (le transazioni effettuate con questa cryptovaluta sono pubbliche), ma non sarà in grado di associare facilmente tale transazione ai soggetti passivi d'imposta.

In Germania Bitcoin si sta diffondendo piuttosto velocemente e si stanno moltiplicando gli esercizi commerciali pronti ad accettare la cryptovaluta, ed era inevitabile che il governo tedesco, al pari di quello statunitense, si muovesse per comprendere e regolare questa nuova realtà.

A seguito dell'annuncio Bitcoin è volato sui massimi da due mesi contro l'euro passando da 82 a 92 euro per un Bitcoin: attualmente quota 87 euro sul maggiore mercato del mondo, MtGox.

Bitcoin
(Foto: Flickr / Zach Copley )
Una "vera" moneta Bitcoin (CC-BY-SA)
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci