• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Luca Marra | 28.03.2014 17:24 CET

Dal 31 Marzo, torna al cinema Roma Città Aperta di Roberto Rossellini, capolavoro italiano e mondiale del cinema, oggi restaurato. Qui l'elenco sale cinematografiche dove è possibile vederlo(click in basso su "Guarda programmazione completa"). Sarà al cinema per tutto il mese di Aprile.  L'uscita del film anticipa il 10° anniversario della Liberazione di Roma (4 Giugno 1944).

Seguici su Facebook

Il restauro è il culmine del Progetto Rossellini, impresa voluta da Istituto Luce Cinecittà, Fondazione Cineteca di Bologna e CSC-Cineteca Nazionale, che ha portato al recupero dei titoli principali della filmografia di Roberto Rossellini (La macchina ammazzacattivi, India, Viaggio in Italia, Stromboli terra di Dio, L'amore, Paisà, Germania anno zero), presentati in questi anni al Festival di Cannes, alla Mostra del Cinema di Venezia, al Festival di Berlino, al Torino Film Festival, al Festival di Roma e al Festival Il Cinema Ritrovato di Bologna.

L'operazione di restauro di Roma città aperta è stato realizzata dal laboratorio della Cineteca di Bologna L'Immagine Ritrovata a partire dal negativo originale ritrovato nel 2004 e conservato presso la Cineteca Nazionale. E proprio sul negativo circolava una misteriosa leggenda: quello originale del film si credeva perduto. La leggenda voleva che il film fosse stato girato su stock di pellicola trovata in giro, scaduta, comprata al mercato nero. Quando alla Cineteca Nazionale, nel 2004, riemerse un negativo, si verificò che si trattasse in effetti di "frattaglie" di pellicola di diversa provenienza e ciò fu la conferma di essere tornati in possesso proprio del negativo originale. Il lavoro di schedatura di questo negativo portò a un primo restauro utilizzato come riferimento per il nuovo restauro realizzato a uno standard digitale di qualità ancora più elevata (4K), a cura della Cineteca di Bologna, della Cineteca Nazionale e dell'Istituto Luce Cinecittà.

Roma città aperta è un gioiello del cinema italiano e della corrente del Neorealismo. Racconta con  intensità il dolore della Guerra nel periodo in cui l'Italia stava per uscire dal Secondo conflitto mondiale. Molte scene sono da tempo nell'Immaginario collettivo, in particolare quella tragica corsa di Anna Magnani interprete del film insieme ad Aldo Fabrizi. Il film di Rossellini fa parte della Trilogia della Guerra del regista, seguito da Paisà e Germania Anno Zero, anch'essi film fondamentali del nostro cinema, vinse il Grand Prix a Cannes nel 1946, ricevette una candidatura al Premio Oscar per la migliore sceneggiatura originale e ottene due Nastri d'Argento, per la miglior regia e la migliore attrice non protagonista (Anna Magnani).

 

 

Roma Città Aperta
(Foto: Cinecittà Istituto Luce / )
Anna Magnani in Roma Città Aperta. Il film torna in sala dal 31 Marzo.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Rate this Story
  • +1
  • 0
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment