Bankitalia: “Mps ci ha ingannato e nascosto le carte”

di 24.01.2013 9:04 CET
Monte dei Paschi
E' caccia ai responsabili reuters

Lo 'scandalo Monte dei Paschi di Siena' continua. E ora anche la Banca d'Italia prende le distanze con una nota diffusa alla stampa.

"La vera natura di alcune operazioni riguardanti il Monte dei Paschi di Siena riportate dalla stampa è emersa solo di recente, a seguito del rinvenimento di documenti tenuti celati all'autorità di vigilanza e portati alla luce dalla nuova dirigenza di Monte Paschi". "Le operazioni - prosegue la nota - sono ora all'attenzione sia della vigilanza sia dell'autorità giudiziaria, in piena collaborazione. Gli approfondimenti e le indagini sono coperti da segreto d'ufficio e da segreto istruttorio". Via Nazionale ricorda quindi che "nei mesi scorsi i vertici di Mps sono stati rinnovati" e conclude affermando che "i nuovi amministratori stanno cooperando con l'autorità giudiziaria e con la Banca d'Italia per accertare le passate circostanze".

Ora sono in molti a chiedere il conto, il danno è troppo grande sia da un punto di vista economico sia da un punto di vista d'immagine e di morale. All'interno dell'azionariato a far sentire la sua voce è l'azionista di maggioranza, la Fondazione Monte dei Paschi. Proprio la Fondazione aveva il 51% delle azioni ma poi era scesa al 33%; quota che perderà l'anno prossimo visto che ci sarà una ricapitalizzazione privata che il primo azionista non potrà seguire perché il suo intero patrimonio è stato bruciato dietro i sogni di grandezza della vecchia gestione della Banca. Ora la Fondazione sta valutando un'eventuale "azione di responsabilità" ai danni proprio di Giuseppe Mussari e Antonio Vigni. "L'azione verrà valutata non appena saranno disponibili tutti gli elementi e la dinamica dei fatti nonchè l'effettivo impatto sui conti della banca".

Sarà dura per l'intera città di Siena ripartire dopo questo grave scandalo. I senesi ci proveranno fin da subito ma in particolar modo dalla metà dell'anno quando ci sarà un nuovo sindaco in città e con il riassetto della Banca.  

 

 

Commenti