Basket, Serie A. Al via i playoff: Venezia e Avellino a caccia di Milano, Trento e Sassari per sorprendere

di 11.05.2017 8:50 CEST
Il Mediolanum Forum durante una partita di basket
Il Mediolanum Forum durante una partita di basket Wikimedia Commons

È arrivato il momento dei playoff 2016-2017 di basket. Dopo sette mesi di regular season, per le otto migliori squadre del nostro campionato da domani si azzera ogni graduatoria. Dai campioni in carica di Milano alla Cenerentola Capo d'Orlando, ecco la presentazione di tutte le sfide dei quarti di finale.

Milano (1) vs Capo d'Orlando (8). Inutile girarci attorno, per i siciliani sarebbe già un'impresa allungare la serie a Gara 4. È indubbiamente l'incrocio più sbilanciato: per quanto deludente in Europa, l'Olimpia può vantare entro i confini nazionali uno strapotere fisico e tecnico senza pari. E soprattutto sotto canestro, la pur sorprendente Orlandina non dispone dei mezzi necessari per far male a Milano: nei due precedenti stagionali entrambi vinti dalla capolista, il conto complessivo a rimbalzo parla di un impietoso 82-50 in favore delle Scarpette Rosse. La vera tegola per la squadra di Di Carlo è però l'infortunio della stella Dominique Archie, out da un mese a questa parte. Senza il suo miglior realizzatore, Capo è riuscita a imporsi solamente nell'ultima partita di campionato. Ma all'interno di questo quadro poco incoraggiante, almeno due fattori arridono alla matricola di questi playoff: la totale assenza di pressione e i capricci del roster di Repesa. Perché il peggior nemico di Milano è Milano stessa: fino a quando i grandi nomi non giocheranno davvero da grande squadra, ci sarà speranza per tutte le avversarie. Pronostico: Milano 95% - Capo d'Orlando 5%.

Venezia (2) vs Pistoia (7). Nonostante le 53 partite stagionali alle spalle, la Reyer è entrata nel momento topico della stagione con ancora tanta benzina e voglia di far bene. Parlano le ultime vittorie contro Sassari e Brindisi, un secondo posto blindato con una gara di anticipo e la profondità di un roster secondo solamente a quello di Milano. Dal canto suo, Pistoia ha fatto irruzione in zona playoff nell'ultimo mese senza più guardarsi indietro. Un traguardo meritato per i ragazzi di Esposito, trascinati da un grande Petteway nella risalita della classifica. In regular season Venezia si è imposta in entrambi i confronti, ma non senza fatica al PalaCarrara: tra le mura amiche, solo Milano vanta un record migliore dei toscani. L'impressione è che se Pistoia dovesse centrare un colpo esterno nei primi due match, potrebbe cambiare l'inerzia della serie poi di scena al PalaCarrara. Ma fino a quel momento la Reyer resta favorita. Tra i vari Peric, Ress e Tonut, gli orogranata sono una compagine rodata e raffinata da anni, come dimostrano i davvero pochi blackout stagionali. La sfida promette comunque spettacolo e ottimo basket: Esposito è stato eletto miglior allenatore del campionato precedendo proprio De Raffaele. Pronostico: Venezia 70% - Pistoia 30%.

Avellino (3) vs Reggio Emilia (6). Al via della stagione erano, insieme a Venezia, le grandi outsiders per lo scudetto. Avellino ha rispettato le aspettative, Reggio no. La finalista della scorsa annata è incappata in un campionato deludente, in cui ha perso continuità al punto di mettere a repentaglio addirittura i playoff. Discorso diverso per i campani, capaci di lottare a lungo per il secondo posto senza sfigurare neppure in Champions League. La Scandone rischia però di perdere per tempo ignoto il suo grande trascinatore, quel Joe Ragland volato in America proprio in questi giorni a causa dell'improvvisa morte del fratello. Un fulmine a ciel sereno caduto sull'ex Olimpia e di riflesso su tutta la squadra, la cui reazione sul campo sarà imprevedibile. Anche perchè la Reggiana ha già dimostrato di non essere un cliente semplice: a ottobre i biancorossi hanno sbancato il PalaDelMauro, per poi cedere in casa nella gara di ritorno solamente dopo l'over time. Il fattore campo già saltato due volte evidenzia quanto questa sfida possa risolversi in volata. Avellino è più squadra, Reggio ha un Aradori in più che tuttavia ha sempre stentato a prendere il volo nei momenti decisivi. Pronostico: Avellino 60% - Reggio Emilia 40%.

Trento (4) vs Sassari (5). Tra equilibrio e suggestione. Trento e Sassari sono le formazioni più in forma di questo 2017, pronte a candidarsi al ruolo di mina vagante della post season come già capitato nell'edizione di due anni fa. Un precedente che farà sorridere i tifosi della Dinamo, capace di spuntarla in quattro gare senza più fermarsi fino allo scudetto: di quella fantastica squadra oggi rimangono solo capitan Devecchi e Brian Sacchetti. Il ciclo di Sacchetti padre è finito ma, sotto la gestione Pasquini, Sassari ha saputo ritrovare un valido assetto sul campo. In campionato, Bell e Stipcevic hanno già fatto piangere Trento per due volte e hanno tutte le carte in regola per ripetersi anche nei playoff. Guai però a sottovalutare l'Aquila. Coach Buscaglia è riuscito ancora una volta ad amalgamare un gruppo di grande spessore, riemergendo di prepotenza dopo un avvio pieno di difficoltà. Sutton e Flaccadori (eletto miglior under 22 della Serie A per il secondo anno di fila) sono pronti a caricarsi sulle spalle l'attacco di Trento, eppure le statistiche suggeriscono che la serie si deciderà dall'altra parte del campo. Si affronteranno infatti la prima e la seconda miglior difesa del torneo: prepariamoci a dei match tiratissimi e dal punteggio basso. Se così sarà, Gara 5 in programma al PalaTrento potrebbe dare qualcosa in più ai padroni di casa. Pronostico: Trento 51% - Sassari 49%.