BEI-Deutsche Bank, 200 milioni alle PMI

di 17.01.2013 15:55 CET
Indice PMI: peggiora il sentiment degli imprenditori nell'eurozona
L'istituto Markit pubblica i dati relativi all'indice pmi di febbraio reuters

La Deutsche Bank e la Banca Europea degli Investimenti (BEI) si sono accordate oggi per un prestito globale di 200 milioni di euro alle PMI di Germania e Olanda. Si pensa di allargare il campo delle operazioni anche a Polonia e Italia.

BEI e Deutsche Bank offrono quindi uno strumento finanziario finalizzato ad innescare dei processi di crescita, articolabile in opzioni personalizzate quali scadenze flessibili, tassi di interesse fissi/variabili, in relazione ai settori produttivi e all'area geografica.

"Con il prestito globale forniamo supporto diretto agli investimenti delle PMI e di conseguenza al loro stato di salute in Germania così come nei paesi vicini", ha dichiarato Jurgen Fitshchen, co-chairman del Management Board di Deutsche Bank, ed è necessario, considerate le attuali condizioni di mercato, la "cooperazione con la banca europea per gli investimenti e l'assicurazione di un sostegno finanziario a lungo termine", come ulteriore passo avanti a favore delle PMI europee.

Il Vice-Presidente della BEI, responsabile degli investimenti erogati in Germania, ha ricordato che "la crescita in Europa dipende dalle piccole e medie imprese che giocano un ruolo chiave nella creazione di posti di lavoro nei paesi dell' Unione Europe".

Quello di oggi è solo l'ultimo di una serie di accordi per prestiti globali che, negli ultimi anni, hanno raggiunto la cifra di oltre 2,6 miliardi di euro.

 

 

Commenti