“Beppe Grillo raccoglie il disgusto degli italiani e propone solo la distruzione del sistema”

  | 19.02.2013 10:08 CET
Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Il Cav torna sull'operato del Professore, condono tombale e Beppe Grillo, che raccoglierebbe il disgusto degli italiani con "liste della vergogna". "Il governo Monti non ha fatto nulla ed è stata una mascalzonata del professore dire che l'Italia era sull'orlo del collasso". Lo ha riferito Silvio Berlusconi a Rainews. Il leader del Pdl fa il punto anche nei rapporti con la Lega Nord:"È impensabile che Roberto Maroni faccia uno sgarbo nei confronti del Pdl". "Siamo amici - ha sottolineato - da anni e abbiamo sempre avuto un rapporto costruttivo e leale. Non c'è possibilità di distinguo tra noi e la Lega sul governo. Ho solo spiegato che, se ci fosse un divorzio in sede nazionale, la stessa cosa avverrebbe al Nord nei governi regionali. Ma questa cosa in realtà - ha proseguito Berlusconi - non esiste perchè ho risposto solo a chi mi poneva delle domande maliziose".

Sul condono tombale, promesso in caso di una vittoria della coalizione di cui è Presidente afferma: "Il condono tombale si potrà fare solo dopo una profonda riforma del sistema fiscale". Secondo il Cav, l'arrivo di deputati e senatori del movimento capeggiato Grillo porterebbero a una ''balcanizzazione del Parlamento'' : "Beppe Grillo raccoglie il disgusto degli italiani e propone solo la distruzione del sistema senza fare mai un passo avanti verso la costruzione di qualcosa". "Quelle di Grillo - ha aggiunto il leader del Pdl - sono liste della vergogna anche perché raccolgono personaggi dell'estrema sinistra e dei centri sociali. Rischiamo che il Parlamento - ha proseguito Berlusconi - venga balcanizzato da questa banda di scatenati".

 

Commenti