Berlusconi, con Alfano è rottura. Il Cavaliere pronto a sostenere il Monti-bis

  | 25.11.2012 13:26 CET

La frase di Alfano ("Se ci sono indagati non mi candido alle primarie") ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Il segretario politico ha provato definitivamente a smarcarsi dal Cavaliere. Il risultato ottenuto è che, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, Berlusconi avrebbe rotto gli indugi e sarebbe pronto a fondare un terzo partito dopo Forza Italia e il Pdl. Una formazione politica pronta a sostenere il Monti-bis.

"L'avevo detto ad Angelino che così andava a sbattere. Lo avevo avvertito - avrebbe detto Berlusconi ai fedelissimi secondo quanto riporta il quotidiano di via Solferino - Se ci sarà da trattare per un nuovo governo, e un Monti bis potrebbe essere un'ottima soluzione, lo farò io, non altri che potrebbero accordarsi tra di loro per farmi fuori".

"Voglio fare una cosa nuova - avrebbe aggiunto - solo con esponenti della società civile, con professori, con imprenditori, gente vera che non vive di politica".

 

Commenti