"Boom" per il nuovo BTp a 15 anni: domanda record (11 miliardi) e forti richieste dall'estero

di 16.01.2013 7:49 CET

E' stato un vero e proprio "boom" quello registrato dal nuovo BTp a 15 anni: l'emissione del Tesoro, a fronte di richieste pervenute a 11 miliardi di euro, ha sforato la forchetta preventivata, arrivando a 6 miliardi di euro.

Il prezzo di collocamento si è attestato a 100,017 con il conseguente rendimento lordo annuo all'emissione del 4.805%. Le due cedole semestrali renderanno il 4.75% ed il regolamento dell'operazione avverrà il prossimo 22 gennaio. Il rendimento risultante paga 30 punti base in più del BTp con scadenza a marzo 2026.

La scadenza fissata è, lo ricordiamo, il primo settembre 2028. Il sindacato di collocamento vedeva Banca IMI, Barclays, Credit Agricole, Goldman Sachs e JP Morgan.

Da sottolineare come una rinnovata fiducia abbia estremamente aumentato la presenza di investitori esteri tra i quali spiccano asset manager ed assicurazioni. 

Commenti