Brunetta: "Non ho i soldi per pagare l'Imu"

  | 12.12.2012 10:12 CET
L'ex ministro Renato Brunetta
L'ex ministro Renato Brunetta

In un'intervista al Tgcom24 Renato Brunetta ha dichiarato di non avere i soldi per pagare la seconda rata dell'Imu.

Come ci si può aspettare, si sono scatenate durissime polemiche sul web e sui social network, poiché sembra quanto mai paradossale che un parlamentare - nonché ex ministro - non abbia messo da parte soldi a sufficienza per pagare quella tassa che invece sta facendo penare milioni d italiani.

Infatti, sono arrivate della critiche anche da parte dello stesso mondo politico. Il vicecapogruppo di Fli alla Camera Giorgio Conte, afferma che "le parole di Brunetta sono uno schiaffo a tutte quelle famiglie che hanno reali difficoltà economiche e che davvero non riescono ad arrivare alla fine del mese" - dato che - " avendo una vaga idea di quello che guadagna da parlamentare e di quanto ha percepito da ministro, sinceramente non credo che Brunetta possa permettersi di lamentarsi dell'Imu".

Come dargli torto.

Fatto sta che Brunetta ha ribadito di essere al verde, tanto che ha dovuto chiedere un prestito per pagare i 7mila euro della seconda rata dell'Imu relativa alle sue "tre o quattro" proprietà di cui sta ancora pagando il mutuo.

Calcolando che l'ultima dichiarazione dei redditi dell'ex ministro ammonta a quasi 300mila euro, ci si chiede come sia possibile che non riesca a far fronte al pagamento dell'Imu.

Probabilmente le ragioni sono due: o Brunetta ha un pessimo commercialista, oppure - cosa più probabile- ha solo una gran voglia di vittimizzarsi, facendosi beffe di quelle famiglie che devono pagare l'Imu disponendo di un reddito che spesso non supera i  mille euro al mese.

 

LEGGI ANCHE:

La politica mette le mani sul Festival 

Berlusconi e la propaganda online

 

Commenti